in

L’INTERVISTA – PRIMA, DURANTE E DOPO

La parola “intervista” è spesso vista come sinonimo di sentimenti di nervosismo e ansia; ma con l’aiuto di questo articolo, sarai dotato degli strumenti necessari per battere i nervi, preparare e consegnare un colloquio di successo.

Ecco i nostri suggerimenti per affrontare la tua prossima intervista.

Prima 

Fai una ricerca sull’azienda

È fondamentale che tu sappia le tue cose quando si tratta del giorno del colloquio. Conoscendo quali prodotti e servizi vende l’azienda, il mercato in cui commercia e avendo un’idea della sua strategia generale, stai già dimostrando di essere interessato al lavoro e di avere la volontà di imparare. Sforzati di esaminare il sito Web dell’azienda e cercare i tuoi intervistatori su LinkedIn. Ciò garantirà che il giorno stesso tu abbia un’idea perfettamente chiara di ciò per cui stai intervistando e con chi stai intervistando.

La ricerca è una strada a doppio senso

Allo stesso modo in cui dovresti ricercare l’azienda, aspettati che facciano lo stesso. Assicurati che i tuoi profili di social media abbiano le impostazioni di privacy appropriate e assicurati che il tuo LinkedIn sia aggiornato e professionale . 

Conosci il codice di abbigliamento

Dopo aver studiato l’azienda, dovresti avere un’idea abbastanza chiara di quanto possa essere formale l’ufficio. Usa queste informazioni e la descrizione del ruolo specifico per cui ti stai candidando, per determinare quale vestito sarebbe più appropriato per il colloquio di lavoro. 

Contrariamente alla credenza popolare, esiste una cosa come essere vestiti in modo eccessivo. Se un’azienda adotta una politica di smart / casual e arrivi in ​​un abito formale, potrebbe avere l’impressione che tu sia la persona sbagliata per l’azienda e la sua filosofia. Tuttavia, se sei davvero insicuro, scegli uno stile smart anziché casual.

Pratica, pratica, pratica

Come con qualsiasi cosa, la pratica rende perfetti. Prenditi del tempo per stare di fronte a uno specchio e visualizzare te stesso nella stanza dei colloqui. Esercitati a elaborare le abilità, le qualità e gli esempi che hai elencato nel tuo CV. Siate sempre pronti a fornire tre o quattro diversi esempi o situazioni che dimostrano un particolare set di abilità.

Conosci il tuo percorso

Può sembrare ovvio, ma è fondamentale che tu sappia dove stai andando. Con i nervi e lo stress del giorno del colloquio, l’ultima cosa che vuoi è perderti. Questo è ancora più importante se prevedi di prendere i mezzi pubblici; avere sempre un paio di percorsi di backup nel caso in cui quello che hai pianificato venga ritardato o cancellato. Se sei in ritardo, telefona in anticipo per avvisare il tuo intervistatore in modo che non si sorprenda quando non sei lì all’orario concordato. 

Durante 

Trattare con i nervi

È inevitabile che quando arriva il giorno del colloquio avrai un attacco di nervi, ma se canalizzati nel modo giusto, possono effettivamente aiutarti a essere al meglio. Finché hai fatto tutto il possibile durante il colloquio, cerca di essere calmo e rassicura te stesso che questa è solo una conversazione professionale, non un interrogatorio personale. Ricerca le tecniche di respirazione: rallentare la respirazione può essere davvero efficace per farti sentire più calmo. 

Le prime impressioni contano

Dal momento in cui entri nella stanza, devi venderti. La fiducia è la chiave. Quando saluti il ​​/ i tuo / i intervistatore / i assicurati di usare una stretta di mano ferma e di stabilire un contatto visivo. Può essere difficile, ma il trucco è cercare di rilassare il corpo ed evitare di sembrare chiuso o scostante. Le tecniche di respirazione torneranno utili qui. Uno studio di Albert Mehrabian, professore di comunicazione, ha rilevato che l’importanza relativa del linguaggio del corpo quando si trasmette un messaggio è del 55%, rispetto al 38% del tono e al 7% delle parole. Questo mostra quanto sia importante per te assicurarti che il tuo linguaggio del corpo rifletta il tuo interesse per il ruolo.

Rispondere alle domande

Hai combattuto nella ricerca, hai combattuto i nervi e ora è il momento di venderti davvero. Guarda l’intervistatore negli occhi e, se si tratta di un’intervista del panel, non fissarne solo uno, mantieni una posizione aperta e coinvolgi l’intero panel. Quando rispondi a domande basate sulla competenza (ad es. Descrivi una situazione in cui hai dimostrato leadership, ecc.), Adotta la tecnica STAR. La tecnica STAR (Situazione, Compito, Azione e Risultato) ti fornisce un modello di base su come rispondere a queste domande, permettendoti di mostrare realmente le tue capacità.

Fare domande

Alla fine dell’intervista fai domande intelligenti, mostra all’intervistatore che sei una persona che è stata fidanzata e può pensare con le proprie gambe. Scopri quali domande potresti porre a un intervistatore per distinguerti dagli altri.

Dopo 

Risposta

Di solito puoi aspettarti di sentire l’intervistatore entro le prime due settimane dopo il colloquio, ma tutto dipende dal gruppo di candidati che devono superare. Parla con il tuo reclutatore di quando puoi aspettarti di ricevere una risposta. Non importa quale sia il risultato, dovresti sempre chiedere consiglio / feedback all’intervistatore (specialmente se non ha avuto successo) in modo da sapere dove migliorare per il prossimo colloquio. 

Ora che sei ben attrezzato per affrontare il processo del colloquio, dai un’occhiata a queste cinque abitudini quotidiane che miglioreranno la tua occupabilità . Per le ultime interviste e consigli sulla carriera, seguici su LinkedIn .

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Domande di intervista da porre