in

Consulenza per i diplomati

Lasciare la scuola può sembrare abbastanza spaventoso così com’è, ma se aggiungi la pressione extra di cercare di trovare un lavoro, le cose possono presto sembrare come se stessero diventando troppo.

Non disperare però. Ci sono molte cose che puoi fare per assicurarti di avere le migliori possibilità di ottenere quel primo lavoro da sogno.

Conosci i tuoi punti deboli

Molti giovani che abbandonano la scuola si trovano in una situazione di catch-22; non hanno alcuna esperienza perché hanno appena lasciato la scuola, ma non riescono a mettere il piede nella porta perché non hanno esperienza.

Quindi devi diventare il tuo venditore. Siediti e pensa bene alle abilità che hai acquisito e al modo in cui possono essere trasferite sul posto di lavoro. Quel lavoro del sabato di cui hai sempre lamentato può essere trasformato in una vetrina di comprovate capacità di gestione del tempo, responsabilità, lavoro di squadra e iniziativa.

Il tuo CV

Se il CV è un po ‘leggero sul contenuto, non preoccuparti, poiché un CV è in realtà solo un elenco di abilità ed esperienze applicabili alla posizione. Le tue capacità ed esperienze finora provengono principalmente dall’istruzione, quindi questo è ciò che devi evidenziare.

Elenca le tue qualifiche ed espandi ciò che hai imparato dalle lezioni. Se hai avuto a che fare con i corsi, parla di come ti hanno insegnato le capacità di gestione del tempo e come utilizzare la tua iniziativa per svolgere ricerche, ecc.

Hai lavorato in gruppo per qualcuno dei tuoi corsi? Se è così, questo mostra il lavoro di squadra e se hai guidato la squadra, menziona come sei diventato un leader della squadra.

Se hai preso parte a club di doposcuola, questo dimostra che hai impegno e dedizione. E non c’è nulla di male nemmeno nel menzionare gli hobby. Ai datori di lavoro piacciono le persone a tutto tondo e anche se un hobby è per il piacere, mostra comunque che devi guidare per fare qualcosa di diverso da guardare la TV.

Sebbene sia importante dimostrare di avere esperienza applicabile al posto di lavoro, non allungare troppo le cose. Nessuno si aspetta che un diplomato abbia un CV di 8 pagine e se esageri troppo potresti fare più male che bene.

Cerchi un modello di CV per aiutarti a iniziare? 

La lettera di presentazione

Per molti datori di lavoro, la lettera di presentazione determina se un CV viene esaminato o meno. Ne hai bisogno per riassumere perché vuoi il lavoro e perché dovresti ottenere il lavoro.

Sii onesto nel dire che hai lasciato la scuola, ma spiega perché questa è la carriera che desideri. Hai seguito dei corsi applicabili? Se è così, menzionalo. C’è qualcosa di speciale nell’azienda che ti fa venir voglia di lavorare lì? Metti anche quello.

A meno che tu non abbia qualche precedente esperienza lavorativa, evidenzia come questa sia la carriera a cui vuoi dedicare la tua vita e questa è l’azienda con cui vuoi iniziare. Ai datori di lavoro piacciono ovviamente le persone con esperienza, ma saresti sorpreso di vedere quanti apprezzano anche l’idea di dare a qualcuno con l’atteggiamento giusto il primo colpo.

Cerchi un modello di lettera di presentazione?

L’intervista

Se vieni chiamato per un colloquio , preparati come faresti per un esame. Fai la tua ricerca sull’azienda , sul lavoro e anche sul mercato. Le aziende amano – e si aspettano – che i candidati abbiano esaminato ciò che fanno, ma non tutti si preoccupano, quindi è un buon modo per distinguersi e impressionare i potenziali datori di lavoro.

Vestiti sempre in modo elegante per un colloquio di lavoro , non vuoi perdere punti con il datore di lavoro solo perché non potresti essere disturbato a stirare la tua camicia.

Le interviste possono essere spaventose, soprattutto se non ne hai esperienza, quindi prima fai delle finte interviste con i tuoi amici. Pensa al tipo di domande che ti verranno poste e preparati. Questo ti darà più sicurezza e ti aiuterà ad affrontare i nervi.

Se ti senti molto nervoso durante il colloquio, respira con calma e non preoccuparti di dedicare qualche istante prima di rispondere a una domanda. Puoi spiegare all’intervistatore che sei nervoso: non morderanno!

Vuoi esercitarti con alcune risposte alle interviste? Dai un’occhiata a queste guide su come rispondere alle domande comuni e difficili dell’intervista .

Lavoro extra

È importante tenerti occupato mentre cerchi un lavoro. Questo non solo ti impedirà di impazzire, ma molte cose miglioreranno il tuo CV.

Usa i social media per iniziare a fare rete. Partecipa alle discussioni di gruppo: ti darà fiducia e dimostrerà che hai un controllo sul mercato in cui desideri lavorare. Informati su eventuali fiere del lavoro o seminari vicino a te, poiché sono anche un ottimo modo per fare rete.

Guarda le tue pagine Facebook e Twitter dal punto di vista di un datore di lavoro. Se c’è qualcosa che ti mostra in cattiva luce, eliminalo o rimuovi completamente l’account.

Sii proattivo. Invia il tuo CV alle aziende che ti interessano, potrebbe esserci solo la possibilità di iniziare un lavoro non retribuito, ma potrebbe rivelarsi una posizione permanente. Mostra anche la spinta, che i datori di lavoro amano.

Infine, resta in uno stato d’animo positivo. Sfortunatamente riceverai rifiuti, ma continua e non arrenderti, poiché il mercato del lavoro può essere difficile. Se ricevi un rifiuto di lavoro, chiedi un feedback in modo da poter sapere se hai sbagliato da qualche parte e risolverlo per la prossima volta.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come acquisire esperienza lavorativa

Intervista comportamentale