in

5 caratteristiche strabilianti del primo SUV elettrico Lotus

Il primo EV di Lotus racchiude tutta la tecnologia e la potenza all’avanguardia di cui avrai mai bisogno. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla Lotus Eletre.

Lotus, uno dei produttori di supercar più sottovalutati e meno conosciuti sul mercato, ha recentemente presentato il suo primo SUV completamente elettrico noto come Eletre. Sfortunatamente, questo non è impostato per essere un SUV lifestyle conveniente per le masse, ma sarà comunque un impressionante iper-SUV.

Qui, tratteremo tutto ciò che devi sapere su questo veicolo tecnologicamente avanzato.

Cos’è la Lotus Eletre?

Secondo il comunicato stampa di Lotus, la società pubblicizza l’Eletre come “il primo iper-SUV elettrico al mondo”. Questa può sembrare un’esagerazione, ma in realtà non c’è niente di simile all’Eletre in questo momento. In termini di SUV ad alte prestazioni, il V8 biturbo Lamborghini Urus è molto simile, soprattutto nella sua splendida vernice gialla. Tuttavia, la Lamborghini Urus funziona ancora a benzina, mentre l’Eletre sarà più verde con il suo propulsore completamente elettrico.

La Lotus Eletre introduce anche molta tecnologia che spesso non si vede nei veicoli pronti per la produzione. Ecco alcune delle tecnologie più impressionanti all’interno della Lotus Eletre.

Tecnologia strabiliante all’interno della Lotus Eletre

Sei pronto per essere spazzato via? Ecco la nostra lista delle caratteristiche più impressionanti di questo iper-SUV completamente elettrico pronto per la produzione.

1. La griglia anteriore attiva

Una parte importante del mantenimento delle massime prestazioni è la possibilità di raffreddare il motore, o in questo caso, i motori elettrici, in modo efficiente. Nella parte anteriore del veicolo, la Lotus Eletre presenta una griglia anteriore attiva. La griglia rimane chiusa quando l’auto è a riposo o deve ridurre la resistenza e si apre per portare aria nel radiatore per raffreddare i freni, le batterie e i motori elettrici.

In realtà abbiamo visto qualcosa di simile con la custodia della serie Kinetic di CyberPowerPC, anch’essa progettata per aiutare con il raffreddamento.

Una delle lamentele su altri veicoli completamente elettrici ad alte prestazioni in passato, come la Tesla Model S, è che il veicolo alla fine perderebbe prestazioni a causa del surriscaldamento dei motori elettrici in pista. Ciò ha ispirato le case automobilistiche, come Porsche, a migliorare il raffreddamento della sua berlina completamente elettrica, la Taycan.

2. Prestazioni e ricarica

L’Eletre non può essere un iper-SUV senza le specifiche per sostenerlo. La Lotus Eletre produce oltre 600 cavalli, buoni per far schizzare l’auto a 60 miglia all’ora in meno di 3 secondi. La Lotus ha anche un pacco batteria da oltre 100 kWh, che conferisce all’Eletre un’autonomia massima di 373 miglia.

Lotus ha dichiarato che un caricabatterie da 350 kW aggiungerà 248 miglia in 20 minuti. Anche se impressionante, questo è solo per i caricabatterie che emettono questa quantità elevata. Electrify America ha questi caricabatterie ultraveloci disponibili negli Stati Uniti, ma la maggior parte dei suoi caricabatterie produce circa 150 kW. Lotus non ha ancora dichiarato il tempo di ricarica per i caricabatterie non ultraveloci.

3. Tecnologia avanzata di guida autonoma

Per competere con i veicoli elettrici al giorno d’oggi, non è solo necessario portare la ricarica rapida, prestazioni incredibili e autonomia sul tavolo, ma anche funzionalità di guida autonoma affidabili e interessanti.

Intorno all’Eletre ci sono sensori LiDAR e varie telecamere che portano “tecnologia di guida autonoma end-to-end” al conducente. I sensori LiDAR escono dal lato del veicolo quando sono in uso, quindi si ritraggono quando non sono necessari; è una caratteristica dall’aspetto incredibilmente futuristico.

Lotus ha dichiarato di aver reso l’hardware a prova di futuro per portare aggiornamenti over-the-air per funzionalità aggiuntive. Ci sono sei livelli di guida autonoma; sebbene l’Eletre abbia la tecnologia per la guida autonoma di livello 4, le case automobilistiche sono limitate all’automazione di livello 2 a causa di controversie legali.

Tutta questa tecnologia di guida autonoma darà all’auto il cruise control adattivo, l’assistenza al cambio di corsia, l’aiuto al mantenimento della corsia, la frenata di emergenza e altro ancora.

Un’altra caratteristica che non si vede su molti veicoli pronti per la produzione è che i suoi specchietti laterali non sono affatto specchi; Lotus li ha sostituiti con telecamere, con l’immagine visibile all’interno del veicolo.

Lotus lo chiama Electric Reverse Mirror Display (ERMD) con una vista posteriore e una vista a 360 gradi per aiutare con il parcheggio. Lotus afferma che “Eletre è dotata di specchi standard nei mercati in cui le normative locali non consentono ERMD”.

4. Tecnologia del driver interno

La prima cosa che si nota all’interno della Lotus Eletre è l’illuminazione ambientale nel vano piedi e tutto intorno al cruscotto. Una volta al posto di guida, vedrai quello che Lotus chiama il “nastro della tecnologia” costituito da un piccolo schermo di fronte a te, un grande schermo di infotainment da 15 pollici al centro e un altro schermo sottile sul lato passeggero.

Lo schermo di fronte al conducente mostra informazioni chiave come la velocità corrente, la percentuale della batteria, l’autonomia e i dettagli dell’infotainment come la musica e le chiamate in arrivo.

Lo schermo di infotainment OLED al centro è bellissimo con cornici sottili e un touchscreen reattivo. Può anche ritrarsi per dare al conducente un accesso più facile alla parte anteriore della console centrale; può anche semplicemente ritrarsi per sembrare il più cool possibile.

5. Aerodinamica e dettagli esterni

Nessuna hypercar è completa senza un’aerodinamica impressionante in tutta la carrozzeria. L’Eletre ha aperture vicino ai fari che portano l’aria attraverso il cofano e sopra il SUV, aiutandolo a tagliare l’aria in modo efficiente. Ha anche aperture sui lati che muovono l’aria attraverso il passaruota.

La griglia anteriore attiva aiuta anche a spostare l’aria intorno alla carrozzeria. Tutta questa aerodinamica non solo consente all’Eletre di funzionare al meglio, ma lo aiuta anche a sembrare incredibile.

La Lotus è grande come una BMW X7 ma avrà le prestazioni e l’aspetto di una supercar. È bello ad ogni angolo, con una linea del tetto inclinata che conduce direttamente all’ala posteriore divisa, spingendo l’aria verso lo spoiler attivo.

Un tocco speciale nella parte posteriore dell’Eletre è la sua barra luminosa che si estende end-to-end. Sembra fantastico e ha una caratteristica unica; la barra luminosa funge anche da indicatore della batteria che ti aiuta a vedere quanto è carico il veicolo mentre è collegato.

Cosa significa questo per il futuro di Lotus?

Man mano che le normative sulle emissioni di carbonio diventano più severe in tutto il mondo, le case automobilistiche hanno bisogno di essere creative con i loro propulsori. Ciò significa optare per motori più piccoli, più efficienti, ma ancora aspirati, o diventare ibridi o completamente elettrici nelle sue supercar. Anche se questo può rattristare alcuni puristi, questo non toglie quanto siano speciali questi veicoli.

Lotus che salta nel mondo dei SUV dimostra che è pronta ad affrontare il mercato dei veicoli completamente elettrici. L’Eletre potrebbe anche essere il primo di molti veicoli completamente elettrici che produce, con l’Eletre che appare come il modello di punta per l’azienda. Tuttavia, i veicoli completamente elettrici sono il futuro e i tempi di ricarica, le prestazioni e il design incredibile miglioreranno solo nel tempo.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

I migliori modelli di albero genealogico gratuiti per Microsoft Word ed Excel

Come recuperare i dati persi o danneggiati con TestDisk