in

The Sandbox vs. Decentraland: quale piattaforma Metaverse dovresti usare?

Sandbox e Decentraland sono due dei più grandi giocatori del Metaverso. Ma qual è l’opzione migliore per te?

L’immersione virtuale è stata un tema multimediale in esecuzione dalla fine del 20 ° secolo. Ma dopo il rebranding di Facebook a Meta del novembre 2021, il Metaverse è diventato un termine un po ‘vago online.

Diamo un’occhiata a progetti specifici presenti su due importanti piattaforme Metaverse: Decentraland e The Sandbox.

Cos’è esattamente il Metaverso?

Il Metaverse include le seguenti aree:

  • Hardware virtuale, come cuffie e rilevamento del movimento che immergono l’utente nel mondo virtuale.
  • Oasis: un’unica piattaforma centralizzata con una valuta virtuale per acquistare merce virtuale per accedere ai contenuti Metaverse.
  • Persone che vivono nello squallore e lavorano nel mondo reale per pagare la merce virtuale.

Anche se questo potrebbe diventare una realtà un giorno, non siamo ancora arrivati. Invece, abbiamo un auricolare VR opzionale per coloro che non si ammalano di movimento usando la realtà virtuale. Pertanto, la maggior parte dell’interfaccia Metaverse è tradizionale: sedersi e guardare uno schermo e utilizzare una tastiera, un mouse o un controller.

Inoltre, l’economia del Metaverso è diversificata e decentralizzata. Sebbene Meta (Facebook) voglia diventare uno specchio delle fittizie Innovative Online Industries (IOI) in Ready Player One, questo probabilmente non accadrà mai. Invece, gli utenti di Metaverse migreranno i loro account blockchain su piattaforme Metaverse tramite portafogli crittografici come MetaMask.

Come portafoglio non affidatario che lascia agli utenti le loro chiavi private, sono i veri proprietari delle risorse Metaverse, non della piattaforma. In altre parole, questi fondi potrebbero essere cancellati solo se la piattaforma Metaverse fallisce, facendo crollare il valore del suo token nativo.

Ci sono molti concorrenti in lizza per la quota di mercato di Metaverse, ma due sono i più importanti e ben finanziati con i propri token nativi: Decentraland (MANA) e The Sandbox (SAND). Per prima cosa, diamo un’occhiata ai loro punti in comune.

In che modo Sandbox e Decentraland sono simili l’uno all’altro?

Proprio come OpenSea è una piattaforma centralizzata costruita su Ethereum decentralizzato, lo stesso vale sia per Decentraland che per The Sandbox. Pertanto, MANA e SAND seguono lo standard di compatibilità ERC-20 di Ethereum. Allo stesso modo, usano lo standard ERC-721 per i token non fungibili (NFT).

In poche parole, sono entrambe piattaforme 3D basate su browser che offrono agli utenti gli strumenti per creare risorse 3D e quindi tokenizzarle come NFT negoziabili.

A differenza di OpenSea, che fornisce solo un’interfaccia user-friendly per il trading NFT, Decentraland e The Sandbox lo estendono notevolmente. Offre agli utenti gli strumenti per costruire giochi, gallerie, concerti, casinò e tutto ciò che può essere virtualmente concepito.

Inoltre, le risorse tokenizzate delle piattaforme, come NFT, vanno dall’equipaggiamento e dai cosmetici di gioco ai lotti di terra virtuali. In particolare, l’obiettivo principale di The Sandbox è quello di fornire agli utenti strumenti semplici come:

  • Creatore di giochi: Senza bisogno di competenze di codifica, gli utenti possono attingere all’intuitivo sistema di scripting di Sandbox per impostare la logica di gioco e collegare diverse risorse di gioco.
  • Vox Modifica: The Sandbox utilizza un motore flessibile basato su voxel proprio come Trove, un tradizionale gioco non blockchain molto apprezzato su Steam, condividendo la stessa estetica. Vox Edit consente agli utenti di modellare, animare e coniare creazioni voxel come NFT. Questi possono variare da armi, piante e animali a veicoli.
  • Avatar: L’ingranaggio finale nella cassetta degli attrezzi di The Sandbox è la creazione e la personalizzazione dell’avatar, che funge da persona virtuale.

Decentraland ha strumenti Builder altrettanto competenti, grazie alla sua integrazione del motore Unity. Tuttavia, è necessario avere una presa su tutte le opzioni disponibili con i tutorial video di Builder.

Entrambe le piattaforme sono, in una certa misura, decentralizzate. Tuttavia, The Sandbox non funziona come DAO – Decentralized Autonomous Organization – come fa Decentraland. Questo potrebbe cambiare in futuro, come il team di The Sandbox ha suggerito di volere. Tuttavia, i loro rispettivi token, MANA e SAND, vengono utilizzati per pagare il conio e il trading NFT.

Nel caso di Decentraland (MANA), i token sono utilizzabili anche per il voto sulle proposte della piattaforma, come la struttura delle commissioni e altri sviluppi. Su una nota finale, entrambe le piattaforme sfruttano Polygon, la soluzione di scalabilità Layer 2 di Ethereum che rende i trasferimenti di token efficienti dal punto di vista energetico ed economici.

The Sandbox vs. Decentraland: in che modo sono diversi

Mentre entrambi hanno molte somiglianze, Decentraland e The Sandbox non sono del tutto uguali. Di seguito sono riportate alcune delle maggiori differenze tra i due:

  • Decentraland ha limitato i suoi appezzamenti di terreno a 90.601 NFT, mentre The Sandbox ha quasi il doppio, a 166.464 NFT terrestri.
  • Decentraland ha tre tipi di token: MANA, LAND, WEAR, mentre The Sandbox ne ha quattro: SAND, GAMES, LAND, ASSETS.
  • Decentraland ha una fornitura massima di 2.193.785.227 MANA, mentre The Sandbox ha una fornitura massima di 3.000.000.000 di token SAND.
  • La capitalizzazione di mercato di Decentraland si attesta a $ 4,5 miliardi, mentre The Sandbox detiene $ 3,3 miliardi di token.

Ancora più importante, The Sandbox ha una roadmap dettagliata, pianificando di distribuire la piattaforma ai dispositivi mobili entro la fine del 2022. Al contrario, la roadmap di Decentraland probabilmente non è così ambiziosa. Il Sandbox è più centralizzato con sviluppatori di videogiochi esperti, mentre Decentraland si affida al suo DAO per lo sviluppo.

Le collaborazioni degne di nota di Decentraland includono Cyberpunk, Polygon e Atari. D’altra parte, le risorse di The Sandbox possono essere esportate in OpenSea oltre alla sua collaborazione con Snoop Dogg, The Walking Dead e CryptoKitties. Pertanto, gli utenti di Decentraland possono acquistare NFT di terra solo all’interno del proprio mercato. È interessante notare che anche Atari ha la sua terra puntata su The Sandbox.

Infine, poiché Decentraland è più vecchio di The Sandbox, quest’ultimo ha una grafica e un’estetica superiori. In confronto, Decentraland sembra un po ‘insipido come pioniere nel Metaverse blockchain 3D.

Questo non è sorprendente in quanto The Sandbox è iniziato come un gioco mobile sviluppato dallo studio di gioco Pixowl nel 2012. Quindi, la loro attenzione era sul gioco fin dall’inizio, mentre l’attenzione di Decentraland era più sulla tecnologia blockchain..

Quando si tratta di sostegno finanziario, entrambe le piattaforme dipendono dalle società di venture capital (VC) per i flussi di cassa. Tuttavia, Decentraland ha un sostegno più istituzionale: il governo sudcoreano, Samsung, Polygon, Digital Currency Group, FBG Capital, Cyberpunk.

Al contrario, The Sandbox ha meno sostenitori ma più pesanti: SoftBank, il conglomerato giapponese con sede a Tokyo, con forti investimenti sulla scena globale.

The Sandbox vs. Decentraland: quale piattaforma Metaverse dovresti scegliere?

Sulla base dell’accessibilità generale dell’utente, dell’attenzione al gioco, dell’estetica e della roadmap più dettagliata, The Sandbox è il chiaro vincitore. Mentre Decentraland vanta il suo DAO, avere una piattaforma più esperta e decentralizzata tende a produrre risultati migliori in un’arena così delicata e complessa come il gioco blockchain.

Nel frattempo, The Sandbox ha molti strumenti e immagini artistiche intriganti. Entrambi portano a un’esperienza piacevole. Se non riesci a decidere, considera di provarli entrambi e scoprire quale funziona meglio per te.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Le 4 migliori app di calendario condiviso per il tuo team remoto

NVMe vs SATA vs.M.2: qual è la differenza tra questi SSD?