in

Networking per introversi: 9 consigli su come incontrare nuove persone

Il networking per introversi può sembrare spaventoso o intimidatorio. Gli introversi in genere amano stare da soli o con solo una o due persone piuttosto che passare il tempo con una grande folla.[1] Tuttavia, networking non deve significare essere in una grande folla.

Piuttosto, può significare costruire forti relazioni individuali con persone da cui puoi imparare e persino rimanere in contatto per il tutoraggio nel corso della tua carriera.

Dopo aver appreso i metodi efficaci per affrontare il processo, ti renderai conto che la rete è qualcosa con cui puoi sentirti a tuo agio e persino eccellere. È un processo che può essere sia autentico che di impatto per la tua crescita professionale anche come introverso.

9 consigli di rete per introversi

Ecco nove consigli su come incontrare nuove persone e far crescere la tua rete, anche come introverso.

1. Mettiti comodo con l’idea: obiettivi e scopo del networking

Innanzitutto, ricorda che il networking è semplicemente un processo in cui puoi costruire relazioni e imparare dai professionisti nei tuoi ruoli e settori target.

Ecco a cos’altro serve:

  • Esplorare e chiarire quale percorso di carriera sarebbe la soluzione migliore per te raccogliendo intuizioni dalla loro esperienza e dal punto di vista.
  • Per scambiare suggerimenti, orientamenti, consigli, risorse e apprendimenti l’uno con l’altro.
  • Per capire di più su un’opportunità di miglioramento delle competenze, educativa o di apprendimento che stai pensando di perseguire.
  • Per capire di più su un ruolo, un team, un’azienda o un settore che sei interessato a perseguire.
  • Per esplorare se possono fornire un rinvio o un’introduzione a qualcun altro che potrebbe esserti utile.
  • Per aiutarti a ottenere il tuo prossimo ruolo (l’80% dei lavori viene ottenuto attraverso il networking.[2])

2. Dissipa i tuoi miti ed esitazioni

Sappi che mentre, sì, stai chiedendo a qualcuno il suo tempo e il suo aiuto, è una cosa accettabile, educata e professionale da fare. Mentre molte persone presumono che il networking sia squallido, riconosci che la maggior parte dei professionisti utilizza questo strumento per imparare e crescere.

Qualcuno ti aiuterà, e quella persona ha anche chiesto aiuto a qualcun altro prima, e ad un certo punto, anche tu aiuterai qualcuno condividendo la tua esperienza professionale.

Va benissimo avere una “rete” o una chiamata informativa con qualcuno senza avere tutte le informazioni. Il vero punto della chiamata è fare domande e imparare.

Le persone sono spesso felici di aiutare gli altri e condividere le loro esperienze. Nel peggiore dei casi, o non rispondono alla tua richiesta o non hanno tempo, nel qual caso, puoi semplicemente trovare altri che possono aiutarti.

Ricorda solo di presentarti in modo preparato e premuroso. Invia una sensibilizzazione specifica, chiara, autentica e che dimostri che userai il loro tempo con saggezza.

Ti conosci al meglio. Quindi, se ritieni che possa aiutare, prova a chiedere supporto a un allenatore, un mentore o un collega per lavorare attraverso eventuali incertezze in modo da poter raggiungere i tuoi obiettivi.

3. Usa strumenti e processi per renderlo più naturale

Ricorda che puoi utilizzare strumenti per organizzare il processo, come LinkedIn per identificare le persone giuste o un foglio di calcolo per tenere traccia di dove ti trovi, con chi hai parlato e quando.

Fortunatamente, puoi utilizzare i professionisti della posta elettronica per chiedere il loro tempo, che è probabilmente uno strumento con cui ti senti già a tuo agio. È possibile utilizzare il telefono per effettuare una chiamata informativa di 15-20 minuti anziché video o di persona.

Mentre potresti inviare domande via e-mail, prova a sfidare te stesso per vedere se riesci a sentirti a tuo agio al telefono, poiché imparerai informazioni di qualità superiore e valore in questo modo.

Sappi che una volta strappata la benda e perseguito una sola chiamata di rete, diventerai migliore e più sicuro nel tempo.

4. Sapere a chi dovresti rivolgerti e fare rete con

Ci sono alcune categorie di connessioni che puoi sfruttare e puoi decidere con quale di queste ti senti più a tuo agio.

Sii di mentalità aperta nel considerare la rete della tua rete.

Spesso diamo per scontato di sapere chi la gente conosce. Ma saresti sorpreso che se dovessi chiedere a un familiare, un amico, un vicino, un conoscente o qualcuno della tua palestra o del tuo wine club di vedere chi potrebbero conoscere nei tuoi ruoli o settori target, potrebbero essere in grado di presentarti a qualcuno.

Puoi anche prendere in considerazione la possibilità di trovare e utilizzare la tua rete di ex studenti su LinkedIn.[3] È uno strumento molto potente in cui troverai persone direttamente nei tuoi ruoli o settori target e avrai anche qualcosa in comune con queste persone.

Le persone sono molto più interessate ad aiutare quando hai quella calda connessione condividendo un’alma mater.

LinkedIn rende anche più facile cercare connessioni reciproche. In questo modo, puoi vedere direttamente se qualcuno che conosci è collegato a una connessione di destinazione, quindi puoi gentilmente chiedere un’introduzione.

Infine, puoi considerare le connessioni fredde da cui non hai ma da cui ti piacerebbe imparare. Cerca di trovare persone intorno al tuo livello di carriera per rendere più accessibile per loro rispondere e vogliono aiutare.

Quando pensiamo agli introversi e al networking, spesso ci preoccupiamo che le persone pensino a ciò che stiamo facendo. Ma ricorda che le persone sono più spesso avvolte nei loro mondi per far loro pensare a te.

La chiamata è un concetto molto lungimirante: impari dalla loro esperienza e raccogli idee per il tuo percorso in avanti. Il tuo background è quasi irrilevante per la chiamata stessa, in quanto non è un’intervista. Piuttosto, è un’opportunità per imparare da quella persona.

5. Utilizzare piattaforme dedicate per trovare connessioni di rete

LinkedIn è uno strumento di ricerca incredibilmente potente per trovare connessioni reciproche, ex studenti e altro ancora. Puoi anche esplorare altre strade creative come webinar virtuali o eventi di settore di persona che sono rilevanti per il tuo campo o sono solo orientati al networking.

Inoltre, puoi prendere in considerazione comunità che hanno lo scopo di connettere le persone (ad esempio, Ladies Get Paid, Elpha, Reddit, Quora, ecc.) o altri spazi digitali in cui è possibile trovare gruppi specifici del settore (ad esempio, gruppi Slack).

6. Impara a formulare correttamente il tuo raggio d’azione ai contatti di rete

Imparare a formulare correttamente il tuo raggio d’azione è una parte fondamentale per familiarizzare con il networking.

Ricordati di scrivere come parleresti. Sii autentico e conciso. Non pensarci troppo. Può essere una nota ponderata ma breve.

Inoltre, concentrati su ciò che vuoi imparare da quella persona e sii specifico. Prova a elencare da due a cinque aree tematiche che potresti imparare da loro durante una chiamata. In questo modo, possono vedere che sei preparato e useranno il loro tempo con saggezza.

Infine, avere un invito all’azione che li aiuterà facilmente ad aiutarti, sia che tu stia cercando una chiamata da 15 a 20 minuti nella prossima settimana o due o un’introduzione dalla loro rete.

7. Impara a preparare ed eseguire chiamate di rete informative efficaci

Imparare a prepararsi ed eseguire una chiamata di rete informativa efficace è un altro componente chiave che aiuterà qualsiasi introverso a sentirsi sicuro durante il networking.

Per prepararti a una chiamata di networking, assegna da 20 a 30 minuti per fare riferimento a qualsiasi ricerca, nota o domanda precedente che hai già annotato sul ruolo o sul settore di destinazione. Ti consigliamo inoltre di redigere da 10 a 15 domande in ordine di priorità.

Poniti quali domande hai in quanto queste saranno le più preziose da porre.

Prendi in considerazione la possibilità di formulare domande relative a:

  • Come dividono il loro tempo per il loro ruolo
  • Progetti di esempio e ruoli dei vari stakeholder coinvolti
  • Come il ruolo può variare tra settori o aziende
  • Come le persone in genere irrompono nel ruolo
  • Dove le persone in genere prendono la loro carriera dopo questo ruolo
  • La suddivisione o la struttura del team, del reparto e dell’organizzazione
  • Risorse, opportunità o programmi affidabili e utili basati sull’apprendimento
  • Conoscere i concorrenti o gli attori del loro settore
  • Tendenze del settore

Quando si esegue una chiamata informativa, è necessario venire preparati con un ordine del giorno. Ma se menzionano qualcosa che sembra interessante, puoi appoggiarti per saperne di più.

Vuoi sfruttare il loro punto di vista in quanto sono esposti a cose ben oltre il semplice giorno per giorno del loro ruolo. Usa il tempo per essere autentico e onesto con le preoccupazioni, le esitazioni e le domande per cui hai bisogno di aiuto.

Quando comprendi la cultura di un’azienda, diventa specifico su quali elementi della cultura vuoi individuare e chiedi esempi in modo da poter ottenere una lettura più accurata piuttosto che una risposta generica.

8. Follow-up con le connessioni di rete

Invia sempre una nota di ringraziamento entro 24 ore da ogni chiamata. È una grande opportunità per ribadire ciò che è stato prezioso nella chiamata e per dare seguito a tutte le offerte che hanno menzionato per aiutarti dopo la chiamata, che si tratti di un’altra introduzione, un referral, l’invio di risorse o qualcos’altro.

Se sei in modalità di ricerca di lavoro, puoi riconnetterti dopo 30-60 giorni per avere un’altra chat veloce, condividere aggiornamenti significativi con loro e chiedere se hanno aggiornamenti da parte loro, poiché spesso i cambiamenti di squadra e le opportunità di lavoro si aprono abbastanza rapidamente.

Per il networking generale, dovresti riconnetterti con professionisti con cui ti sei connesso bene almeno due volte all’anno e, se trovi un grande mentore, puoi vedere se sarebbero disposti a chattare con te regolarmente.

9. Rifletti su ciò che hai imparato durante le chiamate di rete

Che tu sia in una fase di esplorazione della carriera o di ricerca di lavoro, l’auto-riflessione è la chiave.

Mentre fai networking, vuoi sintetizzare regolarmente i tuoi apprendimenti e riflessioni. In questo modo, puoi ruotare in modo appropriato per continuare a imparare e trovare professionisti più allineati con i tuoi obiettivi di carriera.

Considerazioni finali

Il networking può essere uno strumento utile e significativo per aiutarti a progredire nella tua carriera. Chiediti cosa ti senti specificamente a disagio e trova un orecchio di supporto per vedere se riesci a svelare qualsiasi mentalità limitante.

Mentre le esitazioni sul networking sono comuni e i tuoi sentimenti sono validi, possono essere superati in modo da poter raccogliere i vari benefici del networking e della tua carriera con fiducia.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Come trasformare le attività banali in un lavoro significativo

4 semplici strategie per collaborazioni remote di successo