in

Domande di colloquio di lavoro temporaneo

Per ottenere buoni risultati in un colloquio di lavoro temporaneo è necessario un approccio diverso da quello che adotterai durante il colloquio per un posto vacante.

Non lasciarti ingannare dal pensare che un incarico di 3 mesi richieda meno preparazione di un ruolo a lungo termine.

Considera i seguenti punti che ti aiuteranno a garantire questo compito importantissimo:

Fai la tua ricerca

Gli intervistatori non si aspettano che tu sia esperto nella loro attività, ma almeno si aspettano che tu acquisisca familiarità con i contenuti del loro sito web.

Assicurati di aver letto integralmente il tuo CV. Tieni presente che se stai passando per un’agenzia di reclutamento, la versione del tuo CV che è stata inviata al suo cliente potrebbe avere un aspetto e una sensazione diversa da quella originale.

Se c’è una descrizione del lavoro per l’incarico, concentrati su eventuali abilità / esperienza prerequisiti che vengono ricercate e su come risponderai alle domande relative a queste.

Fornire esempi dimostrabili

Il punto chiave da ricordare sui ruoli temporanei è che sono molto esercizi basati sulle abilità. Verrai assunto perché puoi dimostrare di avere l’esperienza necessaria per svolgere il ruolo meglio della persona successiva.

Quando si risponde a domande tecniche, fornire esempi dimostrabili di dove / come sono state eseguite in precedenza tali attività. Non aver paura di entrare nei dettagli, ma assicurati che gli esempi che fornisci siano pertinenti.

Ricorda, sei stato assunto perché c’è una lacuna nella loro attività che deve essere colmata. Se hai le competenze richieste, il colloquio è la tua fase per rassicurare il noleggiatore che il lavoro sarà lasciato nelle tue buone mani.

Fare domande

Prepara 3-4 domande in anticipo . A un intervistatore piacerà il fatto che tu abbia dedicato del tempo a pensare all’opportunità. Dimostra anche che sei serio riguardo al compito.

Potresti porre domande sul team a cui potresti entrare a far parte (ad esempio dimensioni, personalità) e aspetti del lavoro (ad esempio compiti quotidiani, competenze tecniche richieste).

“Sono un appaltatore impegnato”

La preoccupazione numero 1 per qualsiasi noleggiatore di lavoratori temporanei è la paura che lascerai l’incarico in anticipo. Ciò comporterà la necessità di assumere nuovamente, perdendo tempo e risorse preziose.

Anche se non puoi mai veramente prevedere cosa accadrà nel tempo, il noleggiatore vuole solo sapere che non hai intenzione di andare avanti fino a dopo il completamento con successo del tuo incarico.

Non fare progetti di andare in vacanza che potrebbero interferire con il completamento dell’incarico.

Non dire al noleggiatore che stai attivamente cercando un ruolo permanente.

Non dire al locatario su eventuali assegnazioni precedenti che hai fatto, soprattutto se si può dire loro che si erano tenuti più a lungo del previsto, perché si stava facendo un lavoro buono.

Non dire al conduttore che si può iniziare immediatamente. La maggior parte dei ruoli temporanei richiede un’inversione di tendenza molto rapida.

Finisci in positivo

Ringrazia l’intervistatore per averti visto e fagli sapere che sei molto interessato al compito. Se ti senti sicuro di come è andato il colloquio, non aver paura di chiedere all’intervistatore quali sono le sue impressioni iniziali su di te. Rimarrai stupito da quanti temporanei possono essere offerti per il ruolo alla fine del colloquio.

Fornisci feedback rapidi

Se ti rivolgi a un’agenzia di reclutamento, chiamala subito dopo il colloquio . Fornire un feedback dettagliato e rapido dimostra il tuo livello di interesse che può essere trasmesso al cliente finale in modo rapido ed efficace.

Riferimenti: la tua arma segreta

Assumere un dipendente è un potenziale rischio per qualsiasi azienda. Ti stanno invitando a entrare nella loro attività con breve preavviso in posizioni che potrebbero essere rivolte ai propri clienti e dipendenti.

Uno degli strumenti più potenti a tua disposizione saranno le parole di un precedente datore di lavoro che sarebbe pronto a parlare a tuo nome.

Se ti rivolgi a un’agenzia di reclutamento, chiedi loro di parlare con uno dei tuoi manager più recenti. Se ricevono un buon feedback, saranno più inclini a promuoverti per il ruolo prima di qualcun altro.

Rendi il pre-screening un processo fluido

I responsabili delle assunzioni devono sapere che stanno interagendo con i lavoratori temporanei che sono stati adeguatamente controllati.

La maggior parte degli incarichi temporanei sono gestiti da agenzie di reclutamento. Assicurati di aver fornito loro una copia del tuo passaporto. Ciò verifica che sei legalmente autorizzato a lavorare nel paese di origine.

Fornisci loro tutti i tuoi dettagli di riferimento: dovrebbero risalire ad almeno 3 anni.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Video intervista

Centri per l’impiego nel nord di Londra