in

Una guida definitiva all’equazione del cambiamento (con suggerimenti)

Creare cambiamenti duraturi nel tuo ambiente di lavoro può aiutare ad aumentare la produttività, sollevare il morale dei dipendenti e mostrare alle persone che hai le competenze per diventare un leader sul posto di lavoro. Un metodo di modifica che è possibile utilizzare è l’equazione di modifica. Sapere cos’è l’equazione del cambiamento, come implementarla e i suoi benefici può aiutarti a sviluppare una strategia per il cambiamento sul posto di lavoro. In questo articolo, discutiamo la definizione dell’equazione del cambiamento, in che modo è diversa dagli altri metodi di cambiamento, i vantaggi del suo utilizzo e 10 suggerimenti che è possibile utilizzare per implementarlo.

Cos’è l’equazione del cambiamento?

L’equazione del cambiamento è una rappresentazione o un modello di cambiamento creato da Richard Beckhard e Reuben T. Harris che mostra come coinvolgere gli individui in ogni fase di un processo di cambiamento per realizzare un cambiamento organizzativo complessivo. Hanno detto che affinché il cambiamento avvenga all’interno di un individuo e di un’organizzazione, la combinazione di insoddisfazione per lo status quo, una visione condivisa di un futuro migliore e i primi passi verso il raggiungimento di quella visione deve essere maggiore della resistenza complessiva al cambiamento. Hanno rappresentato questa idea con l’equazione:

D x V x F > R

Dove:

  • D sta per insoddisfazione

  • V sta per la visione condivisa di un futuro migliore

  • F sta per primi passi

  • R sta per resistenza al cambiamento

Di seguito sono riportate le spiegazioni di ciascuna parte dell’equazione:

Insoddisfazione

L’insoddisfazione deriva da processi inefficienti o frustranti sul posto di lavoro. In genere, implementare il cambiamento in cui le persone si sentono insoddisfatte può aiutarti a ottenere maggiore supporto per il cambiamento, specialmente se spieghi la tua visione di un futuro migliore per quel processo. Ad esempio, se una macchina su una linea di produzione è costantemente offline, causando ritardi nella produzione e insoddisfazione per gli utenti, è possibile raccogliere supporto per un cambiamento positivo dalle persone che utilizzano quella macchina più spesso. Una volta che queste persone capiscono che vuoi cambiare il modo in cui funziona la macchina, puoi immaginare un’idea condivisa di un futuro migliore.

Una visione condivisa di un futuro migliore

Proporre la tua visione di un futuro migliore al supporto aggiuntivo che hai da parte di persone che hanno sofferto di insoddisfazione per il processo è un modo in cui puoi creare un cambiamento in un’organizzazione. Un altro modo per promuovere i cambiamenti è riunire quelle stesse persone e creare insieme una visione condivisa di un futuro migliore. Questo secondo metodo genera spesso più idee su come cambiare il processo e aiuta a dare alle persone che utilizzano tali processi un modo per influenzare il proprio futuro nell’organizzazione. Ciò può portare a una maggiore lealtà verso l’organizzazione e a un ambiente di lavoro positivo.

Primi passi verso un cambiamento positivo

I passi iniziali che si intraprendono per creare il cambiamento all’interno di un’organizzazione sono spesso i più importanti perché possono mostrare alle parti interessate nel cambiamento se l’idea funziona. Ci sono due considerazioni principali quando si considerano i primi passi. La prima considerazione è qualcosa che può attirare l’attenzione delle principali parti interessate e la seconda è quanto grande sia il cambiamento da apportare. In genere, si desidera scegliere qualcosa che è una sfida ben nota sul posto di lavoro e apportare piccole modifiche per testare come influenzano il resto dell’organizzazione. Questo può aiutarti a creare un cambiamento per l’organizzazione.

Resistenza al cambiamento

La resistenza al cambiamento è una parte naturale dello sviluppo umano perché le persone possono sentirsi molto a proprio agio con i processi che conoscono, anche se causano problemi. Un modo per ridurre al minimo la resistenza al cambiamento è mostrare come il cambiamento può rendere il lavoro più facile per le persone direttamente interessate da esso. Ad esempio, invece di preoccuparsi di una macchina che si rompe costantemente, invece, possono concentrarsi sullo svolgimento di più compiti ogni giorno. Con una maggiore produttività, è possibile che un’organizzazione guadagni profitti più elevati e possa aumentare i salari dei propri dipendenti a tutti i livelli per supportare la crescita dei dipendenti.

In che modo l’equazione delle modifiche differisce dagli altri modelli di modifica?

L’equazione del cambiamento differisce da altri modelli di cambiamento perché rappresenta un modo per creare cambiamento a livello individuale mentre altri modelli si concentrano su cambiamenti diffusi nelle organizzazioni. Poiché è possibile utilizzare l’equazione delle modifiche a livello individuale, può aiutare a creare supporto per le modifiche man mano che i membri del team, i manager e altri reparti comprendono e aiutano a pianificare le modifiche. Sebbene sia possibile applicare l’equazione delle modifiche a livello individuale, è anche possibile utilizzarla per creare modifiche organizzative diffuse allo stesso modo di altri modelli, rendendola più versatile rispetto ad altri modelli di modifica che è possibile utilizzare.

Quali sono i vantaggi dell’equazione del cambiamento?

L’utilizzo dell’equazione del cambiamento offre diversi vantaggi. Il primo è che può aiutare a raccogliere supporto per il cambiamento attraverso il lavoro con gli individui a tutti i livelli di un’organizzazione. Il secondo è che consente di pianificare le aree target di miglioramento come l’insoddisfazione, la visione condivisa del miglioramento e i primi passi li forniscono. Ad esempio, i primi passaggi consentono di pianificare il lancio iniziale del cambiamento e il modo in cui gli individui, l’organizzazione e le altre parti interessate reagiscono ad esso. Può anche aiutarti a connetterti con le persone interessate dalle modifiche e a saperne di più su cosa cambiare.

Suggerimenti per l’utilizzo dell’equazione di cambiamento

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti che è possibile utilizzare per implementare l’equazione del cambiamento per singoli utenti o organizzazioni:

  • Comunicare con le persone che il cambiamento colpisce di più.

  • Creare un piano di comunicazione che consenta alle persone a tutti i livelli dell’organizzazione di inserire i propri pensieri e idee sul cambiamento.

  • Lascia che le persone di ogni organizzazione determinino se è pronta per il cambiamento.

  • Rifletti su quali cambiamenti hanno funzionato in passato.

  • Evita di apportare modifiche che in precedenza non hanno avuto esito positivo.

  • Concedi abbastanza tempo per sviluppare le idee.

  • Prepararsi per i risultati creati dalla modifica.

  • Collabora con altri che hanno creato con successo cambiamenti nell’ambiente di lavoro o con quelli che hanno maggiori probabilità di farlo.

  • Le persone addestrate sono tutti i livelli di un’organizzazione per essere preparati al cambiamento.

  • Scopri diversi modi per implementare modifiche per persone, processi o tecnologia.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Una guida definitiva a Three Sigma (incluso a cosa serve)

Una guida definitiva alla formula del premio per il rischio di mercato