in

Una guida alle valutazioni dei talenti

Ogni potenziale datore di lavoro vuole portare il talento giusto nella propria azienda. I reclutatori possono aiutare a identificare i migliori candidati per i posti di lavoro se utilizzano le giuste tecniche e strumenti di assunzione. Attraverso un test di valutazione dei talenti, i reclutatori possono determinare le conoscenze, i tratti della personalità e le abilità dei candidati per determinare il miglior candidato per la posizione.

In questo articolo, ti aiuteremo a capire perché le aziende utilizzano le valutazioni dei talenti, come creare test di valutazione delle competenze e quali tipi di valutazioni dei talenti utilizzare.

Cosa sono le valutazioni dei talenti?

Le valutazioni dei talenti sono strategie di reclutamento che aiutano le aziende a identificare i candidati che si adattano perfettamente alle posizioni aperte della loro azienda. Può anche aiutare a determinare se i candidati sarebbero una perfetta corrispondenza culturale per l’organizzazione.

Attraverso la tecnica di valutazione dei talenti, è possibile testare i candidati sulla loro idoneità e capacità lavorativa. Nel valutare le loro capacità, i responsabili del reclutamento esamineranno i loro tratti come abilità, livello di istruzione e abilità. I criteri di idoneità sono un altro test che farà riferimento all’integrità, alla motivazione, alla corrispondenza culturale, agli interessi e al contributo percepito del candidato alla produttività dell’organizzazione.

Perché le aziende utilizzano le valutazioni dei talenti?

La maggior parte delle aziende sta vivendo una crescente concorrenza per i dipendenti che fanno la differenza in varie aziende all’interno dello stesso settore. Usano le valutazioni dei talenti per testare le competenze e le conoscenze dei loro dipendenti aziendali e dei candidati per i posti di lavoro vacanti. Quando i responsabili del reclutamento utilizzano un test di valutazione dei talenti, assicurano che gli attuali dipendenti e candidati abbiano le competenze necessarie per migliorare le prestazioni dell’organizzazione.

Motivi comuni per le valutazioni dei talenti

Ecco alcuni dei motivi per cui la maggior parte delle aziende utilizza i test di valutazione:

1. Verifica la veridicità dei curriculum dei candidati

I responsabili delle assunzioni potrebbero non essere in grado di dire se i candidati sono qualificati semplicemente leggendo i loro curriculum. Conducendo test di valutazione dei talenti, i datori di lavoro possono verificare se i candidati hanno le competenze che affermano di possedere nei loro curriculum.

2. Determinare una corrispondenza di lavoro

L’applicazione di valutazioni per l’assunzione può aiutare i manager aziendali a sapere se i candidati sono perfetti per le posizioni lavorative. Attraverso strumenti di valutazione dei talenti, i datori di lavoro possono ottenere informazioni importanti come tratti della personalità e abilità lavorative per aiutarli a determinare i migliori candidati per l’organizzazione.

3. Determinare la compatibilità culturale dei candidati

Un candidato può possedere eccellenti capacità tecniche, ma sono necessarie capacità comunicative per garantire che si possa inserire in un team esistente. Ciò significa che il talento e la comunicazione svolgono un ruolo fondamentale nella produttività di un’azienda.

4. Per garantire che i manager assumano un candidato perfettamente adatto

I datori di lavoro possono evitare di fare un’assunzione sbagliata per le posizioni aperte se considerano l’utilizzo di test di valutazione dei talenti. Inoltre, questi strumenti di reclutamento aiutano i responsabili del lavoro a determinare i candidati che sono adatti per le offerte di lavoro. Di conseguenza, i datori di lavoro potrebbero non fare cattive assunzioni quando usano il test di valutazione delle competenze.

5. Gestione di volumi di lavoro elevati

I test di valutazione dei talenti sono specificamente progettati per gestire acquisizioni di dipendenti di grandi volumi per l’azienda. Il test di valutazione del reclutamento può essere il miglior strumento di screening quando un datore di lavoro ha molti candidati per posizioni aperte. I datori di lavoro possono identificare i migliori candidati per le offerte di lavoro utilizzando test di valutazione delle competenze.

6. Ridurre i rischi legali

Attraverso test di valutazione dei talenti, i datori di lavoro possono ridurre al minimo i rischi legali. È la migliore strategia da utilizzare quando si assumono ed evitano rischi regali. Queste strategie di reclutamento sono definite dall’obiettivo e da modi standardizzati di valutazione dei candidati. Puoi difendere i candidati che hai assunto in qualsiasi potenziale causa legale se ti concentri su un test di valutazione delle competenze.

Tipi di valutazioni dei talenti

Il test di valutazione dei talenti è utile quando i reclutatori vogliono determinare i migliori candidati. Fornisce un segno del fatto che un candidato al lavoro possa adattarsi bene all’azienda. Pertanto, se ti stai chiedendo come valutare le competenze, ecco un elenco di diverse valutazioni dei talenti che puoi utilizzare durante il processo di assunzione:

1. Esempi di lavoro

I datori di lavoro possono considerare i campioni di lavoro come uno dei migliori test di valutazione delle competenze. Qui, a un candidato viene presentato un lavoro che deve essere completato in tempo. L’assegnazione includerà attività che i candidati al lavoro faranno nel caso in cui vengano assunti. Pertanto, i datori di lavoro possono vedere come possono esibirsi su un pezzo di lavoro e determinare se sono una corrispondenza perfetta per le posizioni lavorative.

I campioni di lavoro forniti dai datori di lavoro dovrebbero avere rilevanza con le posizioni lavorative che i candidati occuperanno in azienda. Ad esempio, a un candidato architetto può essere chiesto di progettare un appartamento moderno come test di valutazione del campione.

2. Valutazione attitudinale cognitiva

Un test di intelligenza è anche noto come valutazione delle abilità cognitive ed è un altro tipo di test di valutazione del talento. Questi consentono ai datori di lavoro di identificare come i candidati possono gestire le sfide sul posto di lavoro come il ragionamento verbale, la risoluzione dei problemi e il pensiero numerico. Attraverso un test attitudinale cognitivo, i responsabili delle assunzioni possono ottenere informazioni sull’intelligenza posseduta da ciascun candidato.

È imperativo fornire ai candidati un test attitudinale cognitivo che si applica alla posizione: un reclutatore può ottenere il miglior candidato dopo aver valutato l’intelligenza dei candidati.

3. Prove di lavoro

Se la tua azienda non è pronta ad assumere dipendenti, può offrire ai candidati una prova di lavoro. I candidati possono lavorare per te a breve termine ed essere pagati. I responsabili del reclutamento sapranno come si comporteranno i candidati e determineranno i migliori candidati da assumere con contratti a lungo termine.

Man mano che utilizzi le prove di lavoro per testare le prestazioni dei candidati, saprai anche come interagiscono con il team esistente. Tieni presente che le prove di lavoro offriranno ai candidati esperienza su come la tua azienda svolge i suoi compiti.

4. Test di personalità

La maggior parte dei datori di lavoro cerca candidati che si adattino bene alla cultura delle loro organizzazioni e la ricerca di tratti della personalità può aiutare nel processo di assunzione. In questo modo, i reclutatori possono ottenere dipendenti con caratteri desiderabili come affidabilità, consapevolezza del tempo, organizzazione, affidabilità e altro ancora.

Alcune posizioni lavorative richiedono tratti specifici che possono essere identificati attraverso test di personalità. Ad esempio, un programmatore di software dovrebbe essere qualcuno che può prestare attenzione ai dettagli. È necessario testare i candidati su tratti che corrispondono ai posti di lavoro e assumere i candidati giusti.

5. Simulazioni di lavoro

La differenza tra test di esempio e simulazioni di lavoro è minima. I candidati assumono il ruolo del lavoro in azienda. In questo modo, i candidati possono essere valutati su come rispondono a diversi scenari. Attraverso simulazioni di lavoro, i reclutatori possono vedere come i candidati reagiscono alle situazioni sotto pressione.

Se stai cercando di assumere molte persone per posizioni aperte, le simulazioni di lavoro possono essere eseguite come test online o tramite videoconferenza per determinare i migliori candidati per i posti aperti.

Suggerimenti per la creazione di valutazioni dei talenti

I reclutatori hanno bisogno di idee che possano aiutarli a creare test di valutazione delle competenze. Di seguito sono elencati alcuni suggerimenti per aiutare a effettuare valutazioni dei talenti:

1. Determinare cosa valutare

Le valutazioni dei talenti dovrebbero concentrarsi solo sulle competenze. In questo modo, un datore di lavoro può testare i candidati su competenze sia interpersonali che tecniche. Con una valutazione delle competenze personalizzata, testerai i candidati sulle competenze che si applicano ai ruoli della tua azienda.

Innanzitutto, parla con il tuo manager aziendale e l’intero team Quando vuoi valutare i candidati, dovresti guardare la descrizione del lavoro e le aspettative, come ad esempio:

  • L’attrezzatura da utilizzare quotidianamente

  • Il ruolo e le responsabilità

  • Il contributo atteso agli obiettivi dell’organizzazione

  • La cultura e i valori aziendali

Dopo aver completato questa valutazione, avrai un’idea delle competenze hard e soft che i tuoi migliori candidati dovranno possedere.

2. Componi le domande giuste

Ora che hai le competenze che vuoi testare, puoi scrivere domande che ti aiuteranno a creare un’immagine delle competenze che i dipendenti dovrebbero possedere. Quando i reclutatori hanno familiarità con il ruolo aperto, diventa più facile creare domande per le valutazioni dei talenti. Ad esempio, se si desidera assumere un tecnico, il team di tecnici può aiutare a fare domande specifiche per quel colloquio di lavoro.

3. Usa diversi formati di domanda

Quando scrivi domande per le valutazioni dei talenti, dovresti provare a utilizzare un formato e uno stile coinvolgenti per farlo apparire meno simile a un sondaggio. È importante includere una vasta gamma di domande in modo da poter ottenere una visione migliore dei candidati. Assicurati di fornire più domande che aiuteranno a identificare le competenze richieste per il lavoro specifico.

4. Crea un test ben fluido

Dopo aver creato le tue domande, devi inserirle in un test di valutazione dei talenti fluente. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a creare un test che i candidati completeranno:

  • Inizia il tuo test di valutazione dei talenti con domande a cui rispondere

  • Chiedi ai candidati di risolvere un problema

  • Includere domande relative alla cultura e ai valori aziendali verso la fine del test

5. Decidi la durata del test

L’obiettivo della creazione di un test di valutazione delle competenze è identificare i candidati con competenze che corrispondono a un ruolo. Pertanto, è necessario creare un test che fornisca tutte le informazioni necessarie. Fare un elenco di 10 domande è una buona lunghezza di base per la maggior parte delle valutazioni. Per posizioni più complesse, i responsabili delle assunzioni potrebbero dover creare un test più approfondito.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Osservazione quantitativa: guida definitiva

Una guida ai beni materiali