in

Non è solo Domino: le auto a guida autonoma vengono testate da queste 7 aziende

Le auto a guida autonoma vanno oltre il servizio passeggeri. Queste aziende utilizzano la tecnologia di guida autonoma per consegnare le merci ai propri clienti in modo rapido ed efficiente.

La guida autonoma e i veicoli autonomi sono stati di gran moda negli ultimi anni. Ma è solo di recente che le aziende stanno iniziando a incorporare la tecnologia nel loro modello di business.

Invece del trasporto passeggeri, le auto a guida autonoma stanno iniziando a essere utilizzate per offerte di consegna più sicure, più efficienti e puntuali.

Consegna senza conducente di Domino

Domino’s è stata irremovibile nell’offrire la consegna della pizza senza conducente per anni. Il loro primo tentativo nel 2016 con Domino’s Australia non è andato così bene. La società ci ha riprovato nel 2017, ma i risultati sono stati tutt’altro che autonomi, poiché le auto erano ancora gestite dagli ingegneri Ford da remoto.

Non è stato fino al 2019 che Domino’s si è avvicinato al suo obiettivo lavorando con Nuro, la società avviata da due ex ingegneri di Google. Insieme, sono stati i primi a ricevere l’approvazione dal Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti.

Anche se lungi dall’essere ideale, Domino’s ora consente ai clienti di effettuare ordini prepagati sul suo sito Web in giorni specifici a Houston, in Texas. Un’auto robot a guida autonoma Nuro R2 consegnerà quindi l’ordine della pizza direttamente a casa del cliente.

Non è solo Domino’s

Con COVID-19 che mette più pressione sulle imprese di e-commerce e sui ristoranti, molte aziende stanno sperimentando auto a guida autonoma per garantire che possano gestire tutti gli ordini che ricevono.

1. Walmart

Walmart è un altro grande nome che sta adottando veicoli di consegna a guida autonoma. Questa volta, sta collaborando con più aziende tecnologiche. Simile a Domino’s, Walmart sta lavorando con Nuro per consegnare generi alimentari ai clienti di Houston.

Nel 2020, Walmart ha fatto i suoi piani per collaborare con Udelv, Waymo e Gatik per veicoli di consegna completamente elettrici a Scottsdale, in Arizona.

A dicembre 2020, Walmart aveva anche ricevuto il sigillo di approvazione dell’Arkansas State Highway Commission, che gli consentiva di operare senza un autista di sicurezza a bordo dei suoi camion di consegna.

Ora, Walmart offre un servizio di consegna sette giorni per lavoro, con veicoli a guida autonoma che seguono un percorso di consegna prestabilito più volte al giorno.

2. Amazzonia

Mentre le auto a guida autonoma di Domino e i camion di consegna di Walmart derivano dal lavoro collaborativo tra più aziende, Amazon sta adottando un approccio diverso. Nel 2020, Amazon ha speso 1,2 miliardi di dollari per acquistare Zoox, la startup di veicoli a guida autonoma.

Zoox aveva già auto a guida autonoma a Last Vegas e San Francisco. Sta anche pianificando il lancio a Seattle nel 2022 per promuovere il progetto di Amazon di consegna dell’ultimo miglio.

Internamente, Amazon ha progettato i propri veicoli. I veicoli Scout di Amazon sono robot autonomi a sei ruote che hanno funzionato durante il blocco COVID-19, con ulteriori prove pianificate in più stati.

3. FARMACIA CVS

Seguendo l’esempio di Domino’s e Walmart, CVS sta anche collaborando con Nuro. Mira a offrire la consegna di prescrizioni ai clienti in tutto il mercato di Houston.

Dopo aver testato la consegna con i droni l’anno precedente, CVS è passata al modello di consegna a guida autonoma, offrendo la consegna gratuita ai clienti nelle loro aree di servizio.

Tutto quello che i clienti devono fare è effettuare un ordine online tramite l’app CVS Pharmacy o il sito Web ufficiale e selezionare l’opzione per la consegna autonoma del veicolo. Questo servizio non è solo per i farmaci, in quanto le persone possono aggiungere articoli senza prescrizione medica alla stessa consegna.

4. Stop & Shop

La catena di negozi di alimentari, Stop & Shop, sta adottando un approccio leggermente diverso alla consegna di generi alimentari. In collaborazione con Robomart, la startup con sede a San Francisco, Stop & Shop offre mercati in miniatura in movimento.

Invece di pacchetti, le auto a guida autonoma di Stop & Shop trasportano prodotti freschi e kit per i pasti. I veicoli sono a temperatura controllata per mantenere freschi i prodotti.

I clienti chiamano il mini negozio di alimentari utilizzando un’app. Ma a differenza di altri servizi di consegna di generi alimentari, i clienti non devono selezionare e pagare in anticipo per i loro acquisti. Una volta che il veicolo arriva, apre le sue porte e tiene traccia degli oggetti afferrati attraverso la visione artificiale e l’RFID.

5. Postmates

Postmates è un altro servizio di consegna di cibo che guarda verso veicoli autonomi per la consegna. L’azienda ha collaborato con il teleoperatore di veicoli autonomi, Phantom Auto, per creare i veicoli Serve.

I robot di servizio assomigliano stilisticamente a carrelli della spesa futuristici piuttosto che alle auto, ma sono in grado di trasportare 50 libbre di merci alla volta.

Postmates ha testato le sue auto a Los Angeles con l’intenzione di espandersi a San Francisco. Mentre le auto sono completamente autonome, sono collegate a piloti remoti che possono farsi avanti se il veicolo affronta un problema mentre è in viaggio.

6. AutoX

AutoX è una startup che sviluppa veicoli per le consegne a guida autonoma con sede sia in California che a Hong Kong. Ha iniziato le prove nel 2017, facendo un lavoro simile ai veicoli Serve di Stop & Shop, dove le sue auto sono state modificate per conservare il cibo refrigerato sul sedile posteriore.

I creatori mirano a democratizzare la guida autonoma e le auto a guida autonoma. Ecco perché AutoX sta collaborando con più aziende nelle sue aree di attività, come GrubMarket, che fornisce prodotti biologici locali per i residenti.

AutoX si sta espandendo anche verso i taxi a guida autonoma, simili a Waymo.

7. Kroger

Nel 2019, Kroger ha collaborato con Nuro per lanciare un servizio di consegna di generi alimentari utilizzando veicoli a guida autonoma.

Kroger ha oltre 100 negozi nell’area di Houston; l’introduzione di auto di consegna a guida autonoma non solo aiuterà Kroger a soddisfare la domanda dei suoi servizi, ma attirerà anche una nuova base personalizzata interessata a provare questa nuova tecnologia.

I clienti saranno in grado di ordinare generi alimentari tramite l’app mobile Kroger o il sito Web per la consegna in giornata o il giorno successivo, a seconda della disponibilità della fascia oraria. Ma a differenza di altre opzioni di consegna in questo elenco, Kroger addebita una tariffa fissa di $ 5,95 per consegna senza alcun importo minimo impostato per gli ordini.

Con migliaia di negozi in 35 stati e oltre 2.500 punti di consegna, Kroger sta cercando di essere più efficiente. Nel 2021, Kroger è stato uno dei principali investitori nella campagna di Nuro, raccogliendo oltre $ 600 milioni.

Il futuro della consegna a guida autonoma

Che si tratti della consegna senza conducente di Domino o di Amazon che investe nei propri veicoli autonomi, i veicoli a guida autonoma si stanno dimostrando più di una novità ma una parte essenziale dei mercati in espansione di un’azienda.

A partire da ora, molti marchi stanno implementando i loro servizi di consegna a guida autonoma in località selezionate. Tendono anche ad addebitare le spese di consegna per coprire i costi dei piloti di emergenza remoti per le auto. Ma con l’evolversi della tecnologia, ci si può aspettare che le auto a guida autonoma siano presto disponibili in numerose grandi città del mondo.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

NanoCell vs OLED: quale tecnologia TV dovresti scegliere?

Quale file system Mac è il migliore per un’unità esterna?