in

Google DNS vs Cloudflare DNS: qual è il DNS più veloce?

Non devi attenerti al DNS del tuo ISP, sai. Passare a Google o Cloudflare potrebbe essere più veloce, ma qual è il migliore?

Se sei un geek, probabilmente hai familiarità con il DNS. Un buon provider DNS può avere un grande impatto sulla velocità e sull’esperienza di navigazione della tua connessione Internet.

Esistono numerosi provider di servizi DNS, ognuno dei quali afferma di essere il più veloce. E mentre la maggior parte degli utenti si attiene all’opzione ISP predefinita, altri preferiscono utilizzare Google DNS o Cloudflare DNS sui propri dispositivi. Quindi, diamo un’occhiata a quale è il DNS più veloce tra i due e quale provider DNS rispetta maggiormente la tua privacy.

Cos’è DNS?

Il Domain Name System (DNS) è il servizio directory di Internet. Quando fai clic su un link o digiti un URL nel tuo browser, il tuo dispositivo deve cercare l’indirizzo del sito web su Internet. Qui entra in gioco il DNS. In parole povere, un DNS è un protocollo di rete che ti connette a siti Web collegando nomi di dominio leggibili dall’uomo (ad esempio, www.makeuseof.com) con l’indirizzo identificatore univoco del server.

Questa è una panoramica approssimativa, ma se vuoi saperne di più sul DNS, dovresti dare un’occhiata al nostro post su cos’è il DNS e perché è importante.

Confronto tra Dns di Google e Cloudflare DNS

È un dato di fatto che qualunque sia il sito Web o i collegamenti che visiti nel tuo browser, il tuo provider di servizi Internet (ISP) tiene traccia di tutto ciò. In alcuni casi, possono persino vendere tali informazioni agli inserzionisti. Questo è il motivo per cui l’utilizzo di un DNS privato è diventato così importante. Fortunatamente, sia il DNS pubblico di Google (8.8.8.8) che il DNS cloudflare (1.1.1.1) offrono latenza affidabile e ottimizzazioni DNS a un pubblico globale.

Tuttavia, quando si tratta di scegliere il miglior servizio DNS, Cloudflare supera Google in alcuni casi.

Vediamo come se la cavano questi due noti provider DNS in un confronto testa a testa di fattori significativi.

1. Caratteristiche di base

Entrambi i provider DNS sono opzioni popolari in tutto il mondo. Cloudflare è principalmente preferito per i suoi protocolli facili da usare e le misure incentrate sulla privacy. Tuttavia, Google DNS è preferito da molti perché è supportato da Google, il che significa che è sicuro e facile da usare.

Tuttavia, non è nascosto a nessuno che Google non è l’opzione migliore se ti interessa la tua privacy. Un altro aspetto negativo è che se si utilizza il DNS pubblico di Google, non si ottiene una funzione di filtro DNS.

Il filtro DNS è una soluzione per impedire l’invio di e-mail di spam da indirizzi IP dannosi noti. Cloudflare, per fortuna, supporta il filtraggio DNS oltre all’isolamento del browser e ad altre funzionalità che garantiscono la sicurezza degli utenti interni.

Un’altra cosa buona di Cloudflare è che il suo servizio DNS è disponibile anche per i client Tor, il che è come una ciliegina sulla torta. La rete Tor e il browser Tor forniscono un anonimato molto maggiore online, garantendo una maggiore privacy durante la navigazione in Internet. Un altro motivo per scegliere Cloudflare è che offre app e software dedicati che puoi scaricare da 1.1.1.1 e configurare impostazioni extra per Android, iOS, Windows o persino un Mac.

2. Privacy e sicurezza

Come con i dispositivi intelligenti, il DNS è soggetto a vari attacchi online che possono reindirizzare gli utenti a siti Web dannosi. Di conseguenza, è molto importante scegliere provider DNS sicuri per proteggerti da attacchi dannosi.

  • Per proteggere la tua privacy, il DNS di Cloudflare sostituisce il DNS del tuo ISP e crittografa ogni richiesta inviata dal tuo dispositivo in modo che non possa essere letta da nessun altro.
  • D’altra parte, il DNS pubblico di Google supporta dns-over-HTTPS, DNS-over-TLS, DNSSEC e protezione dagli attacchi DoS. Ma dovresti prendere nota che Google è una società pubblicitaria e la sua risorsa più preziosa sono i dati dei suoi utenti.

Google conserva i dati dell’indirizzo IP delle query per 24-48 ore per motivi di prestazioni e sicurezza, ma il provider di servizi Internet (ISP) e le informazioni sulla posizione vengono conservate in modo permanente sui server di Google.

D’altra parte, Cloudflare conserva solo una piccola quantità di dati di log di transazione e debug per 25 ore per fare ricerche legittime. Quindi, se sei un utente preoccupato per la privacy, la migliore alternativa per te è 1.1.1.1 di Cloudflare.

3. Velocità e prestazioni

In termini di velocità, Google Public DNS supera Cloudflare. Ciò è dovuto a diverse cose, tra cui la copertura globale, più server e una cache condivisa. Il più delle volte, le ricerche DNS creano un collo di bottiglia, rallentando la navigazione. Per fortuna, Google ha adottato diverse misure per migliorare i tempi di ricerca DNS.

Questo non vuol dire che Cloudflare non sia veloce o funzioni male. I server DNS di Cloudflare sono ospitati in data center in tutto il mondo e gli utenti vengono inviati al data center più vicino a loro.

In generale, puoi utilizzare Google DNS per evitare pressioni sui server DNS del tuo ISP. Utilizzando il suo data center globale e l’infrastruttura di cache, può servire molti utenti senza dover chiedere aiuto ad altri resolver DNS.

Oltre a ciò, utilizza cache di grandi dimensioni su scala Google e bilancia il traffico Internet in modo che possa rispondere a un gran numero di query dalla cache.

4. Connettività globale e latenza

Quando si tratta di connettività e copertura globale, sia Google che Cloudflare hanno server in oltre 250 città in tutto il mondo, consentendo query velocissime per la maggior parte dei domini. Inoltre, 1.1.1.1 è stato anche nominato il servizio DNS più veloce da un servizio noto e indipendente chiamato DNSPerf.

Ora, quando si tratta di latenza, dipende dalle aree geografiche. Se ti trovi in una regione con molti data center, la latenza sarà molto più bassa rispetto alle regioni con meno. Ti consigliamo di controllare la pagina delle prestazioni DNS di DnsPerf per ottenere una chiara panoramica del miglior DNS per te. Non dimenticare di cambiare la posizione nel tuo paese per risultati migliori e più accurati.

5. Affidabilità e tempo di attività

Non c’è dubbio che Cloudflare può offrire prestazioni di alta qualità. Ma, in termini di affidabilità, il DNS di Google prende il comando grazie alla sua migliore e più avanzata ampia rete di server di dati in tutto il mondo.

Un altro fattore che aggiunge un punto a favore di Google è che utilizza il routing anycast. Ciò significa che quando visiti un sito Web, il DNS ti connette a un server vicino e instrada il tuo indirizzo IP a quel server. Ti assicura un’esperienza di navigazione web fluida.

Mentre i server DNS pubblici di Google funzionano in modo efficiente, Cloudflare supera leggermente Google in termini di uptime. In parole povere, il tempo di attività DNS mostra quanto sia attivo un server DNS.

Prendendo tutto in considerazione, se stai cercando un servizio DNS affidabile che non ti deluderà mai, prova Google DNS. Tuttavia, se stai cercando un fornitore di servizi DNS di qualità (che rispetti la tua privacy), Cloudflare è un’opzione migliore grazie alla sua eccellente cronologia dei tempi di attività.

Google vs Cloudflare DNS: quale dovresti scegliere?

Google e Cloudflare sono entrambi fornitori di servizi DNS leader con una pletora di funzioni utili.

Se apprezzi la tua privacy e vuoi stare un passo avanti rispetto alla concorrenza, Cloudflare DNS (1.1.1.1) è, a nostro avviso, l’opzione migliore. D’altra parte, se stai cercando un provider DNS più veloce, ma a scapito di una certa raccolta di dati, potresti preferire l’utilizzo del DNS pubblico di Google (8.8.8.8 / 8.8.4.4).

Tuttavia, prima di decidere, è necessario eseguire alcuni benchmarking per determinare il DNS migliore per te, poiché altri aspetti come la posizione e la disponibilità svolgono un ruolo significativo.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come verificare per quanto tempo qualsiasi Chromebook riceverà gli aggiornamenti

Switch Ethernet vs Hub: qual è la differenza?