in

Come negoziare uno stipendio più alto dopo una nuova offerta di lavoro

Congratulazioni! Ti è stato appena offerto il lavoro dei tuoi sogni! (Quei CV e suggerimenti per il colloquio sono davvero tornati utili, no?) C’è solo un piccolo, piccolissimo problema, però: lo stipendio è un po’ basso, quindi non sei del tutto sicuro se dovresti accettare il lavoro.

Ma prima di iniziare a scrivere un’e-mail di rifiuto dell’offerta di lavoro, forse dovresti considerare di chiedere uno stipendio migliore? Non sei sicuro di come farlo? Non preoccuparti, l’aiuto è a portata di mano!

Dai un’occhiata ai nostri suggerimenti e consigli su come negoziare uno stipendio più alto quando hai appena ricevuto una nuova offerta di lavoro!

1. Conosci il tuo valore

Per prima cosa, fai i compiti. Cerca quanto guadagnano altri professionisti in ruoli simili all’interno del tuo settore e della tua posizione geografica: i siti di confronto salariale come Glassdoor e PayScale possono rivelarsi estremamente utili qui. Ricorda: se entri in una trattativa salariale senza sapere quanto vali, il responsabile delle assunzioni prenderà semplicemente il controllo della conversazione e probabilmente ti offrirà meno del tuo valore di mercato.

2. Prova

Dicono che la pratica rende perfetti per una ragione. Chiedere a un amico fidato o un familiare di giocare con te è un modo eccellente per mettere in pratica le tue capacità di negoziazione e anche ottenere un feedback costruttivo sulle aree che devi migliorare. Potresti anche prendere in considerazione la possibilità di elencare tutti i punti principali che vorresti fare durante l’effettiva negoziazione dello stipendio che ritieni possano supportare il tuo caso per una retribuzione più elevata.

3. Organizza un incontro

È importante che tu discuta le tue aspettative salariali di persona con il responsabile delle assunzioni (o anche per telefono). Se puoi, prova a programmare la riunione per un giovedì. Perché? Bene, perché le persone tendono ad essere più aperte alla negoziazione e al compromesso il giovedì (anche il venerdì), secondo Debbie Moskowitz, PhD, psicologa alla McGill University di Montreal, in Canada.

4. Fai domande

Fai in modo di porre al tuo potenziale datore di lavoro domande diagnostiche come “Quali sono le principali priorità/sfide dell’azienda in questo momento?” Questo ti fornirà informazioni preziose che potrai utilizzare per offrire soluzioni intelligenti e costruire il tuo caso su come puoi aiutare e perché meriti lo stipendio che stai chiedendo. Se sussultano o reagiscono in altro modo negativamente al numero che hai proposto, prova a chiedere “Su cosa si basa il budget per questa posizione?” o “Come posso aiutarti a muoverti di più nella mia direzione?”

5. Dimostra il tuo valore

Dovrai fare molto di più che dire semplicemente al datore di lavoro che ti “meriti” lo stipendio che stai chiedendo (in una nota a margine, niente scoraggia un datore di lavoro più di un candidato avente diritto!). Devi mostrare cosa puoi fare per dimostrare il tuo valore, e puoi farlo riflettendo sui tuoi precedenti risultati e offrendo esempi di un tempo in cui hai contribuito ai successi di un datore di lavoro passato.

6. Sii specifico

Non fornire mai e poi mai un intervallo, ad esempio “Sto cercando tra £ 30.000 e £ 35.000”. È probabile che il datore di lavoro andrà direttamente all’estremità inferiore dell’intervallo. Se £ 30k è davvero il minimo che sei disposto a spendere, non dirlo ai datori di lavoro! Invece, chiedi 35.000 sterline: questo ti dà 5.000 sterline in più con cui contrattare.

7. Sii il primo a menzionare un numero

Il primo numero che viene posato sul tavolo prepara il terreno per l’intera trattativa salariale. Se un potenziale datore di lavoro mette prima il proprio numero – diciamo £ 50k – e stai cercando £ 60k, è probabile che l’offerta finale sarà più vicina al segno di £ 50k che alla tua proposta. D’altra parte, se metti prima il tuo numero là fuori, hai maggiori possibilità di ottenerlo effettivamente (o almeno qualcosa di un po ‘più vicino ad esso).

8. Chiedi più di quello che vuoi

Se £ 35k è la fascia più alta della tua fascia di stipendio, potresti prendere in considerazione la possibilità di chiedere un po ‘di più. Per prima cosa, il responsabile delle assunzioni si sentirà come se stesse ottenendo un accordo migliore se negozia fino a £ 35k e, secondo, finirai per ottenere più soldi di quanto speravi.

9. Non abbiate paura di chiedere troppo

Il peggio che può accadere se si negozia per un importo maggiore è che il datore di lavoro torna con una controfferta. D’altra parte, la cosa peggiore che può succedere se non si negozia affatto è che non si ottiene nulla di simile allo stipendio desiderato.

10. Non negoziare solo per il gusto di negoziare

Sei un grande negoziatore e potresti voler dimostrare le tue capacità di negoziazione al datore di lavoro, ma negoziare solo per il gusto di farlo ti fa sembrare difficile e inflessibile – una trappola che molte persone, specialmente neolaureati che stanno appena entrando nel mondo del lavoro, facilmente cadere in. Dovresti negoziare il tuo stipendio solo quando hai una ragione valida e puoi sostenere il tuo caso con fatti freddi e concreti.

11. Non menzionare i bisogni personali

Prima di iniziare a suonare il violino più piccolo del mondo su come è aumentato l’affitto, le spese per l’assistenza all’infanzia sono raddoppiate e hai un mutuo da saldare, capisci che il responsabile delle assunzioni potrebbe avere a che fare con le tue stesse cose. Questo non vuol dire che non dovresti tenere conto delle tue esigenze personali e finanziarie quando prendi in considerazione una nuova offerta di lavoro, ma piuttosto che eviti di usare la tua situazione particolare come una festa di pietà per ottenere lo stipendio che desideri. Ricorda: stai negoziando un salario migliore in base alle tue capacità ed esperienza, non alla tua situazione finanziaria o al tuo stile di vita lussuoso.

12. Ascolta

Ascoltando veramente ciò che dice il datore di lavoro, sei in grado di ottenere una comprensione chiara e approfondita della sua provenienza. Armati delle informazioni che raccogli fin dall’inizio della discussione (e durante tutta), sarai in grado di adattare la tua argomentazione alle loro esigenze e incorporarle nella ricerca di una soluzione di cui entrambe le parti saranno soddisfatte.

13. Non mentire sul tuo stipendio precedente

È facile capire perché saresti tentato di gonfiare lo stipendio che hai guadagnato in un lavoro precedente: probabilmente pensi di ottenere un’offerta migliore se un potenziale datore di lavoro pensa che stai guadagnando più di quello che effettivamente guadagnavi. Ed è vero: potrebbe anche funzionare. Ma il mio consiglio è di attenersi ai fatti poiché è molto probabile che scopriranno la verità più avanti e senza dubbio perderanno la fiducia in te.

14. Non essere avido

Vorremmo tutti fare milioni ogni mese ma, sfortunatamente per noi, non siamo Bill Gates o Mark Zuckerberg. Potresti essere il candidato più abile, qualificato ed esperto del mondo, ma non è un motivo sufficiente per chiedere una somma di denaro ridicola. Anche se sei davvero il meglio del meglio, ti sembrerà arrogante e avido e l’opportunità di lavorare in una grande azienda ti scivolerà tra le dita.

15. Utilizzare l’e-mail dove appropriato

La regola generale è negoziare il tuo stipendio iniziale di persona o per telefono. E questo perché sei in grado di adattare il tuo script secondo necessità in base al feedback che ricevi dal responsabile delle assunzioni e persino dal loro linguaggio del corpo . Detto questo, però, non c’è niente di male nell’usare la posta elettronica, purché sia ​​fatta correttamente. Cerca di imitare il più possibile una conversazione nella vita reale infondendo empatia e apertura al tuo messaggio: questo ti aiuterà a evitare malintesi potenzialmente disastrosi!

16. Non affrettare la tua decisione

Uno dei più grandi errori che le persone commettono quando negoziano una paga più alta per un nuovo lavoro è accettare o rifiutare un’offerta troppo rapidamente. La maggior parte dei datori di lavoro ti concede in genere alcuni giorni per contemplare la loro offerta. Ricorda che hai il potere ora (dopo tutto, hanno scelto di offrire il lavoro per voi ), in modo da approfittare di questo tempo per prendere una decisione attentamente ponderata o per tornare con una controfferta. Ma non impiegare troppo tempo: non ti aspetteranno per sempre!

17. Considera altre opzioni

Preparati alla possibilità che le tue aspettative di stipendio possano essere molto al di fuori del budget dell’azienda. Ciò è particolarmente vero per le imprese di piccole dimensioni. Ma non perdere ancora la speranza. Se il divario tra il tuo stipendio ideale e quello che stai offrendo non è troppo grande, potresti prendere in considerazione la possibilità di negoziare altre cose come benefici, ferie retribuite, orario di lavoro, compiti a casa e persino stock option.

18. Sapere quando andarsene

Se l’azienda non è disposta a cambiare idea e la retribuzione non è quella che ti aspettavi o è compensata da ulteriori benefici o sviluppo di carriera , potresti dover accettare il fatto che il lavoro potrebbe non essere adatto a te, dopotutto . Detto questo, resisti alla tentazione di deridere o ridere della loro offerta – non importa quanto sia ridicola o offensiva – e rifiutare la loro offerta con tatto e diplomazia. In altre parole, non essere amareggiato e dire qualcosa come “Valgo molto di più” o “Anche la compagnia ABC mi ha fatto un’offerta e mi stanno offrendo più soldi di quello che sei”. È immaturo e poco professionale.

19. Non dare un ultimatum

Ho detto prima che ricevere un’offerta di lavoro ti dà un po ‘di controllo su ciò che accade dopo. Ma questo non significa che dovresti dare un ultimatum al datore di lavoro: ‘Voglio 200k. Prendere o lasciare’. È probabile che lo lasceranno.

20. Ottienilo per iscritto

Qualunque accordo raggiungi con il datore di lavoro, che si tratti dello stipendio che volevi o di vantaggi aggiuntivi, assicurati di avere tutto per iscritto. Ciò eviterà efficacemente qualsiasi malinteso o che ti venga gettato fumo negli occhi. Dopotutto, è meglio prevenire che curare.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come scrivere una lettera di richiesta di bonus

I 10 lavori di scienze forensi più pagati