in

Come creare un grafico a cascata in Excel

I grafici a cascata vengono utilizzati per visualizzare gli afflussi e i deflussi da un subtotale. Ecco come creare un grafico a cascata in Excel.

I grafici a cascata sono uno dei tipi di grafici Excel meno conosciuti. Tuttavia, è una scelta popolare in finanza. Un grafico a cascata è simile all’istogramma nell’aspetto, ma ha una funzione completamente diversa.

I tipi di grafico rivelano il loro pieno potenziale quando vengono utilizzati nel contesto corretto. Il primo passo nell’utilizzo di un grafico a cascata è sapere quando usarlo. Continua a leggere per scoprire quando dovresti usare un grafico a cascata e come puoi usarlo in Excel.

Cos’è un grafico a cascata?

Un grafico a cascata è un grafico che mostra i valori aggiunti o sottratti al valore iniziale e il totale finale come rettangoli verticali. Excel mostra i valori negativi e positivi con colori diversi. La dimensione del rettangolo che rappresenta questi valori è proporzionale alla loro dimensione.

I grafici a cascata sono spesso utilizzati in finanza, ma è possibile utilizzarli in qualsiasi campo in cui un valore iniziale passa attraverso le modifiche. Questi cambiamenti possono essere negativi o positivi.

Un grafico a cascata inizia con il valore iniziale e termina con il valore finale e le modifiche vengono visualizzate tra questi due. Se sei curioso di conoscere gli altri tipi di grafico in Excel e quando usarli, puoi leggere il nostro articolo sui tipi di grafici in Excel e quando usarli.

Come creare un grafico a cascata in Excel

I grafici a cascata sono un tipo di grafico standard supportato da Excel. È possibile creare un grafico a cascata dalla sezione Grafici di Excel. Ad esempio in questo foglio di calcolo, abbiamo il saldo iniziale di un’azienda e i costi e i profitti che ha sostenuto nel primo anno. Visualizziamo questa tabella usando un grafico a cascata.

  1. Selezionare la tabella. Saranno le celle A1:B7 in questo esempio.
  2. Vai a Inserisci.
  3. Nella sezione Grafici, fare clic sull’icona Inserisci grafico a cascata, quindi selezionare Cascata.

Ora hai un grafico a cascata, ma c’è un leggero problema. I valori iniziale e finale sono contrassegnati come aumenti e non come valori totali. Risolviamo questo problema.

  1. Fare doppio clic sul rettangolo che rappresenta il valore iniziale nel grafico. Le impostazioni di Formato punto dati verranno visualizzate sulla destra.
  2. In Opzioni serie selezionare Imposta come totale.
  3. Fare doppio clic sul valore finale nel grafico.
  4. Seleziona Imposta come totale.

Ora hai i tuoi dati visualizzati correttamente nel grafico a cascata. Il grafico a cascata ti dà un buon carico di informazioni a colpo d’occhio.

Ad esempio, guardando questo grafico, puoi vedere che la società avrebbe avuto un saldo finale di $ 265.000 se non ci fossero stati rimborsi. È possibile formattare ulteriormente questo grafico (o creare un nuovo grafico in Excel) per renderlo più facile per l’occhio e dargli un aspetto più informativo.

Visualizza i tuoi dati con un grafico a cascata

Esistono molti tipi di grafici in Excel, ma ognuno è meglio utilizzato in scenari particolari. Un grafico a cascata viene utilizzato al meglio quando si desidera mostrare le modifiche apportate da un valore iniziale e il valore finale a cui tali modifiche hanno portato.

Ora che sai come creare un grafico a cascata e quando usarlo, è un buon momento per espandere le tue conoscenze su Excel padroneggiando altri tipi di grafico.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

5 App ed esercitazioni di nozione per renderlo più produttivo

Le 10 migliori tracce con cui testare le cuffie