in

Che cos’è DLNA ed è ancora utilizzato?

DLNA è stato costruito per un mondo in cui i media locali erano il re. È ancora significativo oggi?

DLNA è un modo per i dispositivi multimediali di comunicare tra loro su una rete locale. I dispositivi compatibili dlNA possono trasmettere file video, audio e di immagine locali tra loro tramite la rete.

È un buon modo per la tua TV di trasmettere video dal tuo server multimediale e il tuo smartphone per fungere da telecomando in grado di riprodurre file da un dispositivo all’altro.

Cos’è DLNA?

DLNA è l’acronimo di “Digital Living Network Alliance”. Questo gruppo commerciale, creato da Sony, certifica i dispositivi multimediali in rete come “DLNA compliant”.

I dispositivi multimediali in rete includono console di gioco, sistemi home theater, altoparlanti, dispositivi di archiviazione e smartphone. Oltre a ciò, un’app può anche essere certificata DLNA. Ad esempio, Windows Media Player può utilizzare DLNA per comunicare con altri dispositivi multimediali in rete.

Anziché ogni produttore che crea un protocollo proprietario per lo streaming di file multimediali su una rete, i dispositivi compatibili dlNA possono comunicare tra loro. Questo perché questi dispositivi utilizzano un protocollo DLNA standard che li aiuta a connettersi tra loro.

In altre parole, è possibile acquistare un dispositivo da un produttore e utilizzarlo con un dispositivo di un altro produttore, anche se questi due dispositivi non sono mai stati testati insieme.

Al momento, molti dispositivi supportano la funzionalità DLNA. PlayStation 4, Xbox 360 e Xbox One supportano tutti DLNA. Il supporto DLNA è integrato in Windows Media Player, XBMC, Plex e altri software per media center.

Oltre a ciò, il software DLNA è disponibile per un’ampia varietà di piattaforme. È possibile acquistare dispositivi NAS (Network Attached Storage) abilitati DLNA, televisori, sistemi di altoparlanti e altro ancora.

Come funziona DLNA

I dispositivi certificati DLNA utilizzano UPnP (Universal Plug and Play) per scoprirsi a vicenda sulla rete e comunicare. DLNA divide i dispositivi in diverse classi. Per esempio:

  • Un server multimediale digitale memorizza il contenuto e lo rende disponibile in una rete. Un server multimediale digitale potrebbe essere un NAS abilitato dlNA o un PC che esegue software certificato DLNA come Windows Media Player.
  • Un lettore multimediale digitale può trovare il contenuto offerto da un server multimediale digitale e riprodurlo. Ad esempio, una console di gioco o un sistema home theater può aiutarti a sfogliare i file multimediali di un server e a trasmetterli in streaming.
  • Un controller multimediale digitale può trovare contenuto su un server multimediale digitale e istruire un lettore multimediale digitale per riprodurre il contenuto. Ad esempio, è possibile utilizzare uno smartphone per indicare a un televisore di riprodurre contenuti DLNA.
  • Una stampante multimediale digitale è un dispositivo abilitato DLNA in grado di stampare, ad esempio; è possibile stampare da una fotocamera digitale abilitata wi-Fi a una stampante.

Questo non è un elenco completo in quanto DLNA definisce anche altre classi di dispositivi, inclusi diversi tipi di palmari e dispositivi dell’infrastruttura domestica.

I dispositivi DLNA dovrebbero localizzarsi automaticamente l’un l’altro su una rete locale, supponendo che la loro funzionalità DLNA sia abilitata. Ad esempio, è possibile utilizzare l’opzione Riproduci su in Windows Media Player per riprodurre un file video locale su una console Xbox o su un’altra console di gioco.

Il PC noterà la console di gioco, la visualizzerà come possibile destinazione di riproduzione e quindi dirà alla console di gioco di avviare lo streaming del video quando si preme Play.

La storia di DLNA Streaming

DLNA è un prodotto del suo tempo. È stato creato nel 2003, oltre dieci anni fa. Internet e il mondo dei media digitali erano molto diversi allora.

Questo sistema è stato creato per un periodo in cui si disponeva di supporti memorizzati localmente, che si memorizzavano su un server multimediale digitale, il PC con un disco rigido di grandi dimensioni o un dispositivo NAS. Utilizzerai quindi DLNA per riprodurre quel supporto locale su altri dispositivi.

Al momento, devi sapere che DLNA funziona solo per i file che hai localmente. Quindi, non puoi usare DLNA per controllare la riproduzione di video da Netflix o Hulu o musica da Spotify o SoundCloud.

Un altro aspetto negativo dell’utilizzo di un dispositivo DLNA è che non supporta Windows Media Video 10, i contenitori MKV o AVI o l’audio senza perdita di dati FLAC.

Definisce anche tipi specifici di “profili”, quindi alcuni file MP4 potrebbero non essere supportati a seconda della loro risoluzione, bitrate e altri dettagli. I creatori di dispositivi non possono aggiungere supporto per questi perché ciò violerebbe la specifica DLNA.

Se si tenta di riprodurre un formato supportato dal dispositivo compatibile DLNA ma con risoluzione estremamente elevata, l’esecuzione non verrà eseguita. In alcuni casi, il software del server DLNA transcodificherà i media al volo da un formato non supportato a uno compatibile DLNA: devono farlo perché è l’unico modo per trasmettere tali file con DLNA.

Perché DLNA non è il miglior protocollo server multimediale?

DLNA è ancora offerto da vari dispositivi comuni, essendo integrato in Windows Media Player, Xbox 360, PlayStation 3 e persino Xbox One. Ci sono buone probabilità che tu abbia già dispositivi abilitati DLNA.

Tuttavia, al momento, DLNA non è il protocollo server multimediale più popolare. Sony ha fondato DLNA, ma anche la nuova console PlayStation 5 di Sony non lo supporta. Anche Xbox One non supportava DLNA fino a quando Microsoft non l’ha aggiunta nel tentativo di unire Sony. I dispositivi Apple non hanno mai supportato DLNA senza software di terze parti.

Soprattutto, ecco alcuni dei principali motivi dietro la fine della popolarità dei dispositivi di streaming DLNA:

  • Non compatibile con molti formati: La specifica DLNA definisce solo una manciata di formati audio e video che supporta. Tuttavia, sono inclusi formati comuni come audio MP3, video MP4, Windows Media Audio e Windows Media Video 9.
  • Non per tutti i file multimediali locali: Sfortunatamente, non tutti i file multimediali locali funzionavano con dispositivi compatibili dlNA.
  • Nessun protocollo di mirroring wireless: Non puoi utilizzare DLNA per trasmettere in streaming i contenuti dello schermo da un dispositivo all’altro, come puoi fare con AirPlay di Apple, Chromecast di Google o lo standard di visualizzazione wireless Miracast schizzinoso. Inoltre, non è possibile riprodurre un gioco su un dispositivo e trasmettere l’output del display a un altro dispositivo, fare una presentazione o eseguire il mirroring del display per qualsiasi altro motivo.

Mentre la tecnologia alla base di DLNA non è del tutto obsoleta, l’utilizzo di DLNA al momento attuale è l’idea peggiore. Come risultato degli attuali progressi tecnologici, troverai molte soluzioni abilitate DLNA ricche di funzionalità.

Plex è una delle piattaforme di streaming multimediale supportate da DLNA più popolari e una che consigliamo vivamente. Se hai appena iniziato, devi conoscere alcuni dei migliori suggerimenti e trucchi di Plex.

DLNA è in via di uscita

DLNA è stato creato per un mondo in cui i media locali erano il re, non un mondo di servizi video online, siti di streaming musicale, siti di condivisione di foto e dispositivi con schermi che potresti voler condividere.

Se si utilizzano file multimediali locali a casa, è comunque possibile utilizzare DLNA per riprodurre file multimediali, almeno alcuni di essi, su tutti i dispositivi. Ma DLNA non si è evoluto per supportare i moderni tipi di consumo e streaming dei media, e viene lasciato indietro.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

I 4 migliori strumenti per testare e migliorare la consegna delle e-mail

Bored Ape Yacht Club: cos’è e perché sono così costosi?