in

Agile vs Scrum nella gestione dei progetti: qual è la differenza?

Esistono molti metodi di gestione dei progetti che è possibile utilizzare quando si lavora come parte di un team di sviluppo del prodotto. Due metodi popolari sono la metodologia agile e una delle sue implementazioni, il framework scrum, che consentono entrambi ai team di rispondere ai cambiamenti più rapidamente rispetto ai tradizionali metodi di gestione dei progetti. Mentre i due sistemi sono simili in molti modi, ci sono anche alcune differenze chiave che possono aiutarti a determinare se implementare un framework scrum o un altro tipo di metodologia agile per il tuo team.

In questo articolo, definiamo le due strategie di gestione del progetto, spieghiamo alcune somiglianze e differenze chiave di agile rispetto a scrum e forniamo alcuni suggerimenti utili per determinare quando utilizzare questi framework.

Cos’è agile?

Agile è una metodologia di gestione dei progetti che enfatizza lo sviluppo e i test continui durante lo sviluppo del prodotto. In questa metodologia, i team lavorano insieme per produrre modifiche incrementali o miglioramenti a un prodotto, ricevendo al contempo un feedback coerente da parte dei clienti o degli utenti finali. È un metodo altamente flessibile che può aiutare i team a gestire le modifiche ai requisiti del prodotto in varie fasi di sviluppo. Nel framework agile, l’obiettivo per i team è quello di fornire software di alta qualità con ogni iterazione del prodotto. I team lavorano insieme per garantire che il prodotto sia in linea con i requisiti degli utenti e gli obiettivi aziendali.

Cos’è scrum?

Scrum è un tipo specifico di metodologia agile che divide il processo di sviluppo del prodotto in parti più piccole, note come sprint, con scadenze chiaramente definite per ogni fase. Dopo ogni sprint, i team consegnano il loro lavoro al cliente per un feedback. Questi sprint, che in genere durano da una a tre settimane, aiutano il team a completare progetti di sviluppo complessi in tempi più brevi rispetto ai metodi tradizionali di gestione dei progetti. L’obiettivo del framework scrum è che i team producano rapidamente i risultati finali del prodotto, pur rimanendo flessibili ai cambiamenti nei requisiti del prodotto.

Agile vs scrum

Le metodologie agile e scrum hanno molte somiglianze, ma ci sono anche differenze chiave tra questi framework di gestione dei progetti. Ecco un confronto tra i due metodi in varie aree:

Definizione

Agile è una metodologia di project management che evidenzia l’importanza di un approccio iterativo allo sviluppo del prodotto. Esistono vari tipi di framework agili, tra cui scrum, kanban e programmazione estrema (XP). Ogni tipo di metodologia agile ha un diverso set di regole da seguire per i team. In scrum, i team si concentrano sul completamento delle fasi del progetto, note come sprint, entro un periodo di tempo specifico. È utile pensare all’agile come a una filosofia per lo sviluppo di prodotti utilizzando un approccio flessibile, mentre scrum è uno dei vari metodi che i team possono utilizzare per implementare i principi agili.

Membri del team

Tutti i framework agili, incluso scrum, incoraggiano i team a lavorare insieme per raggiungere gli obiettivi del progetto. Alcune metodologie agili si concentrano sulla collaborazione tra team interfunzionali, che possono includere clienti, sviluppatori e altre parti interessate, come i dirigenti aziendali. Questi team di solito hanno un project leader che supervisiona gli altri membri del team e guida il team di progetto per fare progressi verso i risultati finali. Al contrario, un team scrum non ha un leader distinto e tutti lavorano insieme su diverse priorità di sviluppo del prodotto. Di solito ci sono tre ruoli nei team scrum, che includono:

  • Proprietario del prodotto: In scrum, il proprietario del prodotto è la persona che spiega la propria visione di un prodotto al team e li aiuta a comprendere i requisiti aziendali del progetto. Possono dare la priorità al lavoro da completare per un team di progetto, ma il loro ruolo principale è quello di motivare i membri del team a raggiungere gli obiettivi e la visione del progetto.

  • Scrum master: Questa persona funge da coach per il team scrum per aiutarli a soddisfare i requisiti del progetto. Supervisionano il processo di scrum, come l’organizzazione di riunioni del team e la comunicazione con il proprietario del prodotto, ma non hanno alcuna autorità sugli altri membri del team.

  • Membri del team: I team Scrum di solito hanno da cinque a otto membri che lavorano insieme su tutte le fasi dello sviluppo del prodotto, tra cui programmazione, progettazione e test. Tutti si aiutano a vicenda durante ogni sprint per far avanzare il progetto.

Consegna

In alcuni framework agili, come il kanban, i team forniscono continuamente parti del prodotto, chiamate iterazioni, durante lo sviluppo. Rilasciano continuamente tali iterazioni a clienti o utenti, il che li aiuta a raccogliere feedback e apportare modifiche in base alla risposta del pubblico al prodotto. Al contrario, i team che utilizzano un framework scrum forniscono iterazioni solo alla fine di ogni sprint. I team Scrum organizzano riunioni giornaliere o settimanali per discutere i loro progressi e risolvere potenziali problemi, ma aspettano fino alla fine dello sprint per implementare nuove funzionalità o modifiche.

Metriche chiave

Nei framework agili, i team possono utilizzare varie metriche per misurare i progressi verso gli obiettivi del progetto. Ad esempio, il framework XP della metodologia agile enfatizza i test di unità continui durante lo sviluppo. In questo tipo di test, i team valutano ogni singola parte di un prodotto per assicurarsi che funzioni come previsto prima di passare alla funzionalità successiva. I team che lavorano all’interno di questo framework utilizzano unit test per tenere traccia dei progressi sugli obiettivi del progetto. Nel framework scrum, la velocità è la metrica principale per misurare il lavoro di un team. Ogni sprint ha una scadenza che i team lavorano per rispettare, il che li motiva a completare rapidamente le attività.

Risposta alle modifiche

La metodologia agile incoraggia i team a rimanere flessibili ai cambiamenti durante lo sviluppo. I vari tipi di framework agili riconoscono che i requisiti del prodotto possono cambiare dopo che i team iniziano a lavorare sul progetto. Altri framework agili, come il kanban, consentono ai team di apportare queste modifiche continuamente durante un progetto. Nel framework scrum, i team raramente affrontano le modifiche ai requisiti del prodotto fino alla fine del loro sprint. Dopo aver presentato il loro lavoro al proprietario del prodotto, apprendono le modifiche ai requisiti e le incorporano nel loro prossimo sprint. Questo processo consente loro di continuare a lavorare rapidamente per produrre risultati finali.

Comunicazione

Molti framework agili incoraggiano la comunicazione di persona tra vari team, come project manager e sviluppatori. Questa collaborazione interfunzionale può aiutare i membri del team a capire in che modo il loro lavoro sul progetto contribuisce agli obiettivi aziendali. Il framework scrum si basa anche sulla comunicazione, ma in genere è limitato al team scrum. I membri del team scrum di solito hanno brevi riunioni quotidiane in cui rivedono il loro lavoro del giorno precedente, si preparano per le loro prossime attività e discutono potenziali soluzioni alle sfide. Queste riunioni possono coinvolgere il proprietario del prodotto, anche se in genere partecipano solo lo scrum master e i membri del team.

Suggerimenti per la scelta di scrum o di un altro framework agile

Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a determinare quando utilizzare il framework scrum rispetto a un’altra implementazione della metodologia agile:

Determina i tuoi obiettivi

È importante stabilire gli obiettivi che hai per un progetto per aiutarti a determinare il framework agile ottimale per il tuo team. Se si dispone di un breve lasso di tempo per completare il progetto, ad esempio un mese, il framework scrum può essere una buona scelta perché incoraggia i membri del team a svolgere rapidamente il proprio lavoro per rispettare le scadenze per ogni sprint. Il framework scrum funziona bene anche per progetti complessi o approfonditi perché consente ai team di dividere varie fasi del progetto in una serie di parti più piccole e più gestibili.

Comprendere i requisiti del prodotto

Dopo aver determinato gli obiettivi del progetto, è utile avere una discussione con il cliente o le principali parti interessate sui requisiti del prodotto e sugli obiettivi aziendali. Questa discussione può guidarti nella scelta di un framework agile che possa aiutare i team a raggiungere tali obiettivi. In genere, il framework scrum può essere utile per i progetti con requisiti che possono cambiare durante lo sviluppo. I team che lavorano con il metodo scrum possono discutere tali modifiche alla fine di ogni sprint e regolare il proprio lavoro in base alle esigenze per riflettere i nuovi requisiti.

Considera i membri del team

Nel framework scrum, ogni membro del team ha le stesse responsabilità per il raggiungimento degli obiettivi del progetto. Per questo motivo, è utile utilizzare questo framework quando si dispone di membri del team che sono a conoscenza di ogni parte dello sviluppo del prodotto. Ad esempio, quando si lavora su un aggiornamento di un’applicazione software, il framework scrum può essere una buona scelta se ogni membro del team ha familiarità con la programmazione e il test. Se hai membri del team specializzati in una parte specifica dello sviluppo del prodotto, come la progettazione, potrebbe essere meglio scegliere un altro framework agile che consenta loro di utilizzare le loro competenze in modo più efficace.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Licenze di architettura per stato

Una guida agli obiettivi a medio termine (oltre a come crearli)