in

Che cosa è successo ai droni di consegna di Amazon?

Il servizio di consegna con droni di Amazon non è in vista da nessuna parte nonostante anni di test. Quindi, cosa è successo esattamente? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Quando il CEO di Amazon Jeff Bezos ha annunciato i piani per i droni di consegna nel 2013, molte persone erano entusiaste alla prospettiva di ricevere i loro pacchi via posta aerea. Ma da allora, ci sono state poche notizie sul progetto.

Lo sviluppo e i test sono in corso, ma non è ancora chiaro se e quando questi droni saranno mai pronti per un uso diffuso. Qui, discuteremo di cosa è successo ai piani di Amazon per la consegna con i droni.

Cosa è successo ai droni Prime Air di Amazon?

Sono passati anni da quando Amazon ha annunciato per la prima volta i suoi piani per consegnare pacchi tramite droni e molte persone stanno ancora aspettando che i loro ordini arrivino per via aerea. Allora, qual è l’ostacolo?

Si scopre che lo sviluppo e il test di droni di consegna è molto più complicato di quanto possa sembrare. Amazon ha lavorato al progetto per anni, ma ci sono ancora molte sfide da superare.

Un rapporto di Bloomberg si è tuffato in alcuni problemi che Amazon sta affrontando con il suo progetto di consegna con droni. L’articolo citava incidenti proliferati, problemi di sicurezza, turnover dei dipendenti e morale basso come alcuni problemi principali.

Cosa sappiamo della consegna con droni di Amazon

Nel dicembre 2016, Amazon ha annunciato che i suoi droni avevano completato la loro prima consegna di successo nel Regno Unito. Il pacco, che è stato consegnato a un cliente a Cambridge, conteneva un Amazon Fire TV Stick e un sacchetto di popcorn.

Mentre questa è stata una pietra miliare importante per l’azienda, i progressi del progetto di consegna con droni di Amazon sono stati lenti da allora. Secondo il rapporto di Bloomberg, ci sono stati cinque incidenti in un periodo di quattro mesi nel suo sito di test a Pendleton, in Oregon.

Durante uno dei test di maggio, il drone è atterrato dopo aver perso un’elica. Il guasto di più funzioni di sicurezza ha causato un secondo arresto anomalo un mese dopo.

Secondo il rapporto della FAA ottenuto da Bloomberg, il drone è caduto come una roccia da 160 piedi dal suolo. L’incidente ha causato un incendio che ha consumato il drone e 25 acri di terra prima che i vigili del fuoco locali lo estinguessero.

Nonostante le sfide, Amazon sta ancora lavorando per preparare i suoi droni alla consegna. Test rigorosi sono ancora in corso e l’azienda spera di effettuare 12.000 test nel 2022. Ma con così tante sfide da superare, non è ancora chiaro quando o anche se questi droni saranno pronti per un uso diffuso.

Possiamo aspettarci amazon prime air drones in qualsiasi momento presto?

La risposta breve è: probabilmente no. Amazon ha lavorato a questo progetto per anni dopo il suo primo volo di prova e non ha ancora fatto molti progressi. L’azienda ha affrontato (e continua ad affrontare) diverse sfide, sia tecniche che normative. Fino a quando non risolverà questi problemi, è improbabile che vedremo i droni Amazon Prime Air consegnare i pacchi a casa nostra in qualsiasi momento presto.

Qualche speranza potrebbe esistere perché anche altre aziende stanno lavorando alla consegna con i droni. Project Wing di Google, ad esempio, sta facendo progressi con i propri droni autonomi e sembra essere davanti ad Amazon, avendo completato oltre 200.000 consegne commerciali.

Walmart sta anche lavorando alla consegna con droni e ha ottenuto un brevetto per un sistema che utilizzerebbe i droni per consegnare autonomamente i pacchi a casa dei clienti.

Vale anche la pena notare che Amazon non è l’unica azienda ad affrontare sfide con la consegna con i droni. Nel 2019, UPS ha annunciato che avrebbe iniziato a utilizzare i droni per le consegne commerciali, avendo ottenuto l’approvazione dalla FAA per operare nelle aree rurali e suburbane. Tuttavia, secondo un altro rapporto di Bloomberg, il capo della società, Carol Tome, ha detto che il vento e la pioggia a volte rendono impossibile far volare i droni.

Il futuro della consegna con droni è ancora nell’aria

Nonostante anni di sviluppo, ci sono ancora molte sfide da superare prima di vedere l’uso diffuso di droni autonomi per la consegna dei pacchi. Ma con grandi aziende come Amazon, Google, UPS e Walmart che lavorano tutte sulla tecnologia, è solo una questione di tempo prima di vedere progressi.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Giochi come Minecraft, Roblox e Fortnite sono tipi di Metaverse?

NanoCell vs OLED: quale tecnologia TV dovresti scegliere?